Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Le regole della fiducia'

Ingrandisci immagine


Le regole della fiducia

(Libri del tempo)


di

Resta Eligio


Normalmente disponibile in 8/9 giorni lavorativi
In promozione
Disponibile anche come Prezzo
Libro usato da 7,50 €
1 pezzo in stato usato come nuovo 15,00 €7,50 €

DETTAGLI DI «Le regole della fiducia»

Tipo Libro
Titolo Le regole della fiducia
Autore
Editore

Laterza


EAN 9788842089933
Pagine V-113
Data 2009
Collana Libri del tempo

IMMAGINI DI «Le regole della fiducia»

COMMENTI DEI LETTORI A «Le regole della fiducia»

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelGiurista.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 28 settembre 2010 alle 21:50 ha scritto:

Con “Le regole della fiducia”, Eligio Resta affronta un tema particolarmente significativo ed attuale: la fiducia, appunto, ed il suo rapporto con l’economia, con la filosofia e, in particolare, con il diritto e, quindi, con la societas. Eligio Resta identifica nella fiducia uno dei concetti chiave del nostro tempo, in contrapposizione al suo opposto, complice e rivale, che è la diffidenza. Oggi sentiamo parlare di “fiducia nei mercati”, della perdita e della ricomparsa della fiducia, della fiducia mal riposta, veniamo esortati ad avere fiducia. La fiducia, però, incorpora il rischio della delusione e, quando questa interviene, non c’è autoconsolazione che tenga. Si oscilla, quindi, tra fiducia e diffidenza, si tenta di valutare il rischio implicito nel dare fiducia, si giunge alla fiducia “calcolata” e, infine, a tradurre la fiducia nel linguaggio giuridico, che è quello della calcolabilità e della prevedibilità dei rischi. Da un lato, tuttavia, il rimedio offerto dal diritto quando la fiducia si indebolisce, tradisce il senso stesso della fiducia, dall’altro il diritto interviene solo quando la delusione della fiducia è diventata insopportabile, ossia quando la fiducia non è più tale. Con la sua incorporazione nel diritto, la sua giuridificazione, la fiducia subisce una metamorfosi, diventa dispositivo, criterio di orientamento interpretativo, principio generale del rapporto obbligatorio, ma smette di essere fiducia: diviene regola di “buona fede”, la quale costituisce la chiave di volta del rapporto obbligatorio, determina e giustifica la tutela giurisdizionale. Nella tradizione romanistica si afferma giustamente che la “buona fede” è regola di conformità ad un comportamento che assicuri a chi ha affidato ad altri una cosa (nasce dal deposito) di poterla riottenere. Tuttavia, richiamarla normativamente significa ribadirne l’assenza, ricordando quello che abbiamo dimenticato: non c’è bisogno di richiamare buona fede (di essere quindi virtuosi, agathòi), dove la buona fede venga agita e praticata. Dal momento che il rischio della fiducia è elevato, stipuliamo contratti che prendano il posto dello stringersi la mano e del fidarsi. Il contratto va eseguito secondo buona fede, va interpretato normativamente come agito normativamente da individui che reciprocamente investono nella fiducia. Così si sceglie il contratto per evitare la fiducia e si reintroduce l’incertezza connessa al vincolo della fiducia regolandola normativamente. Per il sistema, è preferibile generalizzare la fiducia nel vincolo, che è il simmetrico contrario della fiducia e, pertanto, sa di paradosso, che non la fiducia “tout court”.

ALTRI LIBRI DI «Resta Eligio»

ALTRI SUGGERIMENTI

Usato come nuovo:

Libro in condizioni pari al nuovo.

Privo di segni d`usura e di qualunque tipo di danno o vizio.

Trattasi, nella maggior parte dei casi, di libri acquistati da privati o biblioteche pubbliche o private in condizioni pari al nuovo, che vengono ceduti poiché costituiscono doppioni.


Usato in buone condizioni:

Libro in buone condizioni generali, del tutto fruibile.

Rispetto ad un libro "come nuovo" presenta però segni di usura che possono essere di vario genere.

I piu frequenti: sottolineato, copertina usurata, pagine ingiallite, orecchie d`asino.

Per ciascun libro sono precisamente indicati i segni di usura che presenta.