Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali'

Ingrandisci immagine


Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali

(Il diritto privato oggi)


di

Ghirotti Enrico

 

Normalmente disponibile in 30/31 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali»

Tipo Libro
Titolo Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814147425
Pagine XVI-240
Data 2008
Collana Il diritto privato oggi

INDICE DI «Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO



Elenco delle principali abbreviazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . XIII
Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . XV




Parte Prima
LO SCENARIO DEL DIRITTO DELLA CONCORRENZA


CAPITOLO PRIMO
L'ESPERIENZA AMERICANA E QUELLA EUROPEA

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5
1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
2. Le scuole di pensiero: i classici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
2.1. Le scuole di pensiero: il pensiero marxista . . . . . . . . . . . . 9
2.2. Le scuole di pensiero: la posizione neoclassica . . . . . . . . . 10
2.3. Scuola di Harvard, Scuola di Chicago e gli sviluppi successivi. 11
3. Primi orientamenti delle normative antitrust: l'esperienza statu-
nitense. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
3.1. Lo Sherman Act. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15
3.2. Il Clayton Act e il Federal Trade Commission Act. . . . . . . 17
4. L'esperienza europea in tema di antitrust: introduzione . . . . . . . 20
5. Panorama delle legislazioni antitrust degli Stati europei . . . . . . . 21


CAPITOLO SECONDO
IL DIRITTO ANTITRUST
COMUNITARIO E NAZIONALE

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
1. La disciplina della concorrenza dal Trattato di Roma al Trattato di
Maastricht . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
VIII INDICE SOMMARIO




2. La 'loso'a antitrust comunitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
2.1. Il modello legislativo antitrust accolto nella Comunità
Europea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
3. I rapporti fra legislazione antitrust comunitaria e legislazioni antitrust
nazionali: effetto diretto e primato del diritto comunitario . . . . . 34
4. L'esperienza italiana in tema di tutela della concorrenza. . . . . . . 39
4.1. La disciplina della concorrenza nel Codice Civile . . . . . . . 41
4.2. L'art. 2597 del Codice Civile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
4.3. Il superamento della disciplina della concorrenza del Codice
Civile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
4.4. Le norme per la tutela della concorrenza e del mercato (Legge
10/10/1990 n. 287) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46




CAPITOLO TERZO
LIMITAZIONI ALLA CONCORRENZA
FRA IMPRESE NELLA NORMATIVA ANTITRUST
COMUNITARIA E NAZIONALE

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
2. Accordi e pratiche concordate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
2.1. Intese orizzontali e intese verticali . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
3. Abuso di posizione dominante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
3.1. Il concetto di posizione dominante. . . . . . . . . . . . . . . . . 62
3.2. Gli indicatori della posizione dominante: la struttura del
mercato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63
3.3. Il mercato rilevante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
3.4. Lo sfruttamento abusivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
3.5. Le fattispecie previste dall'art. 82 CE . . . . . . . . . . . . . . . 70
3.5.1. L'imposizione di prezzi e di condizioni contrattuali
'non equi'. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
3.5.2. La limitazione della produzione, degli sbocchi e dello
sviluppo tecnico a danno dei consumatori . . . . . . . 72
3.5.3. Le discriminazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
3.5.4. Le prestazioni gemellate . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
4. Gli artt. 2 e 3 della Legge 10.10.1990 n. 287: le intese restrittive
della libertà di concorrenza e l'abuso di posizione dominante nella
normativa italiana antitrust . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75
INDICE SOMMARIO IX




Parte Seconda
I PATTI DI NON CONCORRENZA
NEI CONTRATTI COMMERCIALI


CAPITOLO QUARTO
IL PATTO DI NON CONCORRENZA
NELLA DISCIPLINA DELL'ART. 2596 C.C.

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
2. La nozione di patto di non concorrenza . . . . . . . . . . . . . . . . 86
3. La disciplina generale dell'art. 2596 c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
4. Gli elementi principali del dettato normativo dell'art. 2596 c.c. . 92
4.1. Il pro'lo soggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
4.2. L'aspetto formale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94
4.3. L'ambito oggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
5. Violazione del patto di non concorrenza e rimedi . . . . . . . . . . 99
6. L'applicabilità dell'art. 2596 c.c. ad altre fattispecie simili. . . . . . 100
7. Patti di non concorrenza atipici. Un'ipotesi concreta . . . . . . . . 103
8. Conclusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106


CAPITOLO QUINTO
IL PATTO DI NON CONCORRENZA
NEL CONTRATTO DI AGENZIA

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 109
1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
2. Il patto di non concorrenza nel contratto di agenzia alla luce della
disciplina previgente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112
3. L'evoluzione normativa del contratto di agenzia . . . . . . . . . . . 113
4. L'evoluzione normativa del patto di non concorrenza nel contratto
di agenzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
5. Gli elementi principali della vigente disciplina dell'art. 1751-bis
c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 119
5.1. Il pro'lo soggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 119
5.2. L'aspetto formale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 120
5.3. L'ambito oggettivo: zona, clientela, genere di beni o servizi . 123
5.4. L'ambito oggettivo: i limiti temporali . . . . . . . . . . . . . . . 127
5.5. L'onerosità del patto di non concorrenza nell'agenzia . . . . 129
5.5.1. Questioni preliminari in tema di quanti'cazione del-
l'indennità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 131
X INDICE SOMMARIO




5.5.2. La quanti'cazione dell'indennità per accordo delle
parti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 134
5.5.3. La quanti'cazione dell'indennità in via giudiziale . . 139
6. La violazione del patto di non concorrenza . . . . . . . . . . . . . . 142
7. Il patto di non concorrenza e alcune 'gure speciali di agenti . . . 145
8. Conclusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150


CAPITOLO SESTO
IL PATTO DI NON CONCORRENZA NEL CONTRATTO
DI LAVORO SUBORDINATO

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 155
1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
2. Patto di non concorrenza e pro'li di costituzionalità dell'art. 2125
c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 159
3. Gli elementi principali della disciplina dell'art. 2125 c.c. . . . . . . 161
3.1. Il pro'lo soggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 163
3.2. L'aspetto formale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 167
3.3. Il contenuto del patto: il limite oggettivo . . . . . . . . . . . . 169
3.4. Il contenuto del patto: il limite territoriale . . . . . . . . . . . 173
3.5. Il contenuto del patto: il limite temporale . . . . . . . . . . . . 176
4. L'onerosità del patto di non concorrenza nel contratto di lavoro
subordinato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
4.1. Le modalità di corresponsione del corrispettivo per il patto di
non concorrenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 181
5. Il recesso nel patto di non concorrenza . . . . . . . . . . . . . . . . . 186
6. Applicabilità del patto di opzione nella disciplina del patto di non
concorrenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 191
7. La violazione del patto di non concorrenza . . . . . . . . . . . . . . 195
7.1. La tutela inibitoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 197
7.2. La risarcibilità del danno e la clausola penale . . . . . . . . . 203
8. Conclusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 205


CAPITOLO SETTIMO
IL PATTO DI NON CONCORRENZA: FATTISPECIE PARTICOLARI
IN AMBITO SOCIETARIO

Guida Bibliogra'ca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 209
1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 211
2. Il divieto di concorrenza nel trasferimento d'azienda . . . . . . . . 211
2.1. Il patto di non concorrenza nel trasferimento d'azienda . . . 217
INDICE SOMMARIO XI




3. Il divieto di concorrenza nel trasferimento di partecipazioni socie-
tarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 221
3.1. Il patto di non concorrenza nel trasferimento di partecipa-
zioni societarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 225
4. Divieto di concorrenza in ambito societario e patti di estensione.
Cenni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 227
5. Conclusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 229

Indice bibliogra'co . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 231
Indice cronologico delle pronunce . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 239
Indice delle disposizioni legislative . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 241
Indice analitico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 243

COMMENTI DEI LETTORI A «Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali»

ALTRI LIBRI DI «Ghirotti Enrico»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Il patto di non concorrenza nei contratti commerciali»