Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno'

Ingrandisci immagine


La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno

(Univ.Milano Bicocca-Fac. giurisprudenza)


di

Ferrari Mariangela

 

Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativi
In promozione
Spedizione gratuita (dettagli)
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno»

Tipo Libro
Titolo La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814140730
Pagine XVI-230
Data 2008
Collana Univ.Milano Bicocca-Fac. giurisprudenza

INDICE DI «La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

DICE


Premessa ................................................................................................................... XIII




Capitolo I
LA COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO QUALE REGOLA
PRIVA DI ESPRESSO RIFERIMENTO NORMATIVO
ED IMMANENTE PRINCIPIO DI RAGIONEVOLE EQUITA
v

1. L'espressione atecnica « compensatio » utilizzata per indicare il principio
in esame ........................................................................................................ 1
2. Cenni storici sulla compensatio lucri cum damno ...................................... 12
3. La concezione moderna di compensatio lucri cum damno: in dottrina .... 16
3.1. (Segue): in giurisprudenza ............................................................... 23
4. La regola non scritta della compensatio lucri cum damno: principio di di-
ritto naturale, consuetudine, crittotipo, obiter dictum o evidenza' ......... 29



Capitolo II
LA REGOLA DELLA COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO
NEI SUOI ELEMENTI COSTITUTIVI

1. I tradizionali elementi costitutivi per l'applicazione del principio .......... 35
2. Il danno risarcibile come pregiudizio compensabile ................................ 39
3. Il vantaggio giuridicamente rilevante ......................................................... 48
4. L'unicita della fonte all'origine di entrambe le poste compensabili ........
` 53
5. Il nesso di causalita fra l'evento e le conseguenze negative e positive: la
`
rilevanza del concetto di causalita giuridica ..............................................
` 57
6. La declarata esigenza di omogeneita delle poste attive e passive ............
` 80
7. Conclusioni .................................................................................................. 90



Capitolo III
LE FUNZIONI DELLA COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO

1. Strumento di quantificazione del danno in fase di liquidazione ............. 93
2. Meccanismo di espressione ed applicazione del criterio di equita giudi- `
ziale ............................................................................................................... 99
X Indice


3. Mezzo idoneo ad arginare la sfera evanescente del danno risarcibile nel-
l'ottica del pieno rispetto degli equilibri economici e sociali coinvolti ... 114
4. La compensatio: eccezione ad istanza di parte o automatica' .................. 115
5. Conclusioni .................................................................................................. 120



Capitolo IV
I CASI DI RICONOSCIMENTO NORMATIVO
DELLA COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO

1. In tema di responsabilita amministrativa: art. 1, comma 1-bis, legge 14
`
gennaio 1994, n. 20 ..................................................................................... 121
2. Dell'indennita di esproprio per causa di utilita pubblica e del modo di
` `
determinarla: art. 41, legge 25 giugno 1865, n. 2359 e la successiva
abrogazione con l'art. 33 d.P.R. 8 giugno 2001 Testo Unico delle dispo-
sizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pub-
blica utilita ...................................................................................................
` 131
3. La teoria dei vantaggi compensativi: artt. 2634, comma 3, e 2497,
comma 1, c.c. ............................................................................................... 137
4. L'indennizzo Inail e il risarcimento del danno da invalidita temporanea `
o definitiva: artt. 10 e 11, d.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124 - Testo unico
delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul
lavoro e le malattie professionali; l'integrazione dell'art. 13, d.lgs. 23
febbraio 2000, n. 38 e il risarcimento del danno biologico ..................... 143


Capitolo V
LA GIURISPRUDENZA SUL TEMA
DELLA COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO

1. Premessa: l'alternata applicazione del principio ....................................... 157
2. Le fattispecie con riconoscimento ed applicazione del principio di com-
pensatio lucri cum damno ............................................................................ 159
a) Nei rapporti personali le ipotesi di: danno da lesione del rap-
porto di filiazione e obbligo di mantenimento; danno da erronea
sterilizzazione e vantaggio futuro per la nascita di un figlio;
danno da ingiustificata rottura di promessa di matrimonio e va-
lore dei beni rimasti in capo al nubendo non inadempiente ....... 159
b) Danno da sinistro e vantaggio della riparazione a nuovo ............. 162
c) Danno da licenziamento illegittimo e aliunde perceptum: le ipotesi
dell'indennita di disoccupazione, dell'indennita di anzianita, della
` ` `
pensione di reversibilita, della pensione privilegiata e le molte-
`
plici soluzioni adottate ..................................................................... 166
3. Le fattispecie con riconoscimento del principio di compensatio lucri cum
damno, ma prevalente disapplicazione del medesimo .............................. 180
a) La percezione dello stipendio in assenza di prestazione lavora-
tiva ..................................................................................................... 181
Indice XI



b) Danno da perdita del coniuge e nuove nozze del superstite ........ 185
c) Danno per immissioni nocive ed il vantaggio per diversa destina-
zione urbanistica del fondo ............................................................. 191
d) Danno patrimoniale e speciali elargizioni erogate in occasione di
catastrofi naturali e/o attacchi umani ............................................. 196
e) Danno da mancato incremento patrimoniale per inadempimento
all'obbligo di assegnazione di alloggio sociale e vantaggio da tem-
poranea occupazione e godimento dell'immobile ......................... 202
f) Danno da vizi di costruzione e vantaggio da maggior conforto
abitativo in materia di appalto ........................................................ 205
g) Danno da inadempimento o ritardo nell'adempimento e vantag-
gio per la detenzione del denaro liquido ....................................... 206
4. Le fattispecie con applicazione implicita del principio senza espresso ri-
conoscimento ............................................................................................... 207
a) Il c.d. danno biologico differenziale ............................................... 207
b) Danno da contagio e indennizzo ai soggetti danneggiati da vacci-
nazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati ............................ 211


Conclusioni .............................................................................................................. 215
Bibliografia ............................................................................................................... 221

COMMENTI DEI LETTORI A «La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno»

ALTRI LIBRI DI «Ferrari Mariangela»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «La compensatio lucri cum damno come utile strumento di equa riparazione del danno»