Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'I soldi degli altri'

Ingrandisci immagine


I soldi degli altri

(Quad. di banca borsa e titoli di credito)

 

Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «I soldi degli altri»

Tipo Libro
Titolo I soldi degli altri
A cura di Perrone A.
Editore

Giuffrè


EAN 9788814140280
Pagine VI-152
Data 2008
Collana Quad. di banca borsa e titoli di credito

INDICE DI «I soldi degli altri»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE


Presentazione ..................................................................................................... V




ANDREA PERRONE
OBBLIGHI DI INFORMAZIONE, SUITABILITY
E CONFLITTI DI INTERESSE: UN'ANALISI CRITICA
DEGLI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI
E UN CONFRONTO CON LA NUOVA DISCIPLINA MIFID

1. Le regole di comportamento degli intermediari e la loro giustificazione ....... 1
2. Le possibili strategie normative del legislatore ....................................... 2
3. La disciplina vigente e il problema della contemporanea presenza di ru-
les e standards ........................................................................................... 5
4. Le scelte della giurisprudenza ................................................................... 7
4.1. La valorizzazione delle clausole generali... .................................... 8
4.2. ...e una discrezionalità non sempre controllata .............................. 9
5. La dialettica tra rules e standards come prospettiva di soluzione per al-
cune questioni ancora aperte ..................................................................... 11
5.1. Gli obblighi di informazione post-contrattuali ............................... 12
5.2. La prova dell'adempimento degli obblighi di informazione ......... 13
5.3. Osservanza delle prescrizioni in materia di adeguatezza e consape-
vole decisione di investimento ........................................................ 14
6. Il contenuto dell'obbligo di informazione e i termini della sua esigibilità ..... 15
6.1. La consapevole decisione di investimento nella prospettiva di law
and finance ....................................................................................... 16
6.2. La rilevanza della condizione soggettiva del cliente ..................... 19
6.3. Hindsight bias e limiti di esigibilità dell'informazione ................ 21
7. La ridotta rilevanza della disciplina di trasparenza in materia di conflitto
di interessi .................................................................................................. 22
8. L'impatto sul sistema della disciplina MiFID .......................................... 24
8.1. La risposta per tabulas ad alcune questioni giurisprudenziali ...... 24
8.2. Obblighi di informazione e valutazione delle scelte di investimento ... 26
8.3. La nuova disciplina del conflitto di interessi ................................ 29
150 INDICE


ANDREA PERRONE
TRA REGOLE DI COMPORTAMENTO E REGOLE DI VALIDITÀ:
SERVIZI DI INVESTIMENTO E DISCIPLINA DELLA FORMA

1. Neoformalismo e libertà delle forme nella disciplina dei servizi di inve-
stimento ....................................................................................................... 31
2. La forma del contratto quadro e la sanzione della nullità relativa ........ 32
2.1. La nullità come « via breve » per la tutela dell'investitore .......... 34
2.2. L'uso selettivo della nullità e la possibile rilevanza dell'exceptio
doli generalis .................................................................................... 36
3. Le singole operazioni regolate dal contratto quadro ............................... 38
3.1. Il problema delle disposizioni pattizie ............................................ 40
3.2. La prova del conferimento dell'ordine ........................................... 42
4. Un'osservazione conclusiva ....................................................................... 43


ANTONIO ALBANESE
VIOLAZIONE DELLE REGOLE DI CONDOTTA
DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI E REGIME DEI RIMEDI
ESPERIBILI DAGLI INVESTITORI DANNEGGIATI

1. Nullità del contratto di investimento e limiti dell'interpretazione orienta-
ta alle conseguenze .................................................................................... 45
2. Il « contratto » contrario a norme imperative .......................................... 47
3. Attualità e significato della distinzione fra regole di validità e di respon-
sabilità ......................................................................................................... 51
4. Vizi della volontà dell'investitore e annullamento del contratto ............ 57
5. La tutela civile contro il conflitto di interessi ......................................... 60
6. Violazione degli obblighi di condotta dell'intermediario e rimedi sinal-
lagmatici ...................................................................................................... 65
7. Il risarcimento del danno cagionato dalla violazione degli obblighi di
condotta dell'intermediario ........................................................................ 67


ANDREA GRAZIOSI
IL PROCESSO SOCIETARIO NELLE CONTROVERSIE
TRA PICCOLI INVESTITORI E INTERMEDIARI FINANZIARI

1. Uno sguardo d'insieme sul c.d. nuovo rito societario ............................ 69
2. L'immediata notifica dell'istanza di fissazione d'udienza da parte del
convenuto .................................................................................................... 73
3. La capacità di testimoniare dei dipendenti dell'intermediario ................ 76
4. L'utilizzazione del procedimento sommario ex art. 19, d.lgs. 17 gennaio
2003, n. 5 ................................................................................................... 78
INDICE 151

ANDREA PERRONE - ANDREA VOIELLO - VINCENZO DRAGONE
LA GIURISPRUDENZA SUL C.D. ''RISPARMIO TRADITO'':
UN'ANALISI QUANTITATIVA

1. Un approccio alternativo ........................................................................... 83
2. Il metodo dell'indagine: il campione di riferimento... ............................ 84
3. ...e le variabili considerate ........................................................................ 84
4. I risultati dell'analisi .................................................................................. 85
4.1. Il rapporto fra sentenze di accoglimento e di rigetto .................... 85
4.2. I fattori rilevanti per la decisione ................................................... 87
4.3. Il contenuto delle decisioni di accoglimento... .............................. 89
4.4. ... e di quelle di rigetto ................................................................... 91
5. Conclusioni ................................................................................................. 92
Appendice I ' Sentenze del Tribunale di Milano ......................................... 94
Appendice II ' Sentenze del Tribunale di Roma ......................................... 99


REPERTORIO DI GIURISPRUDENZA
(a cura di ANDREA VOIELLO - MARTA CALCHERA - STEFANO CARASCON)

I. Gli obblighi di informazione ...................................................................... 105
1. Il documento sui rischi generali [art. 28, comma 1o, lett. b), Regola-
mento Consob, 1 luglio 1998, n. 11522] ........................................... 105
2. L'obbligo di informazione sulle specifiche operazioni di investimen-
to [art. 28, comma 2o, Regolamento Consob, 1 luglio 1998, n.
11522] ................................................................................................... 106
3. Gli obblighi informativi successivi all'operazione ............................ 113
II. La disciplina dell'adeguatezza .................................................................. 114
1. La raccolta di informazioni dal cliente [art. 28, comma 1o, lett. a),
Regolamento Consob, 1 luglio 1998, n. 11522] .............................. 114
2. La segnalazione al cliente dell'inadeguatezza dell'operazione [art.
29, comma 3o, Regolamento Consob, 1 luglio 1998, n. 11522] .... 115
III. I conflitti di interesse [art. 27 Regolamento Consob, 1 luglio 1998, n.
11522] ....................................................................................................... 118
IV. I requisiti formali ..................................................................................... 122
1. Il contratto quadro [art. 23, comma 1o e 3o, d.lgs. 24 febbraio 1998,
n. 58] .................................................................................................. 122
2. L'ordine di negoziazione [artt. 30, comma 2o, lett. c) e 60, Regola-
mento Consob, 1 luglio 1998, n. 11522] ........................................ 125
V. I rimedi ...................................................................................................... 128
1. La nullità per violazione di norme imperative ................................ 128
2. La responsabilità da inadempimento ................................................. 130
3. La risoluzione per inadempimento .................................................... 135
4. La responsabilità precontrattuale ....................................................... 137
5. L'annnullamento per vizi del consenso ............................................ 138
VI. Miscellanea ............................................................................................... 141
1. Sollecitazione all'investimento e negoziazione ............................... 141
152 INDICE


2. La negoziazione nel grey market .................................................... 143
3. L'operatore qualificato [art. 31, comma 2o, Regolamento Consob 1
luglio 1998, n. 11522] ...................................................................... 143
4. Lo jus poenitendi [art. 30, comma 6o e 7o, d.lgs. 24 febbraio 1998,
n. 58] .................................................................................................. 144
VII. Profili processuali ................................................................................... 145
1. L'applicazione del procedimento sommario di cognizione [art. 19
d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5] ......................................................... 145
2. La capacità di testimoniare dei dipendenti dell'intermediario ..... 147

COMMENTI DEI LETTORI A «I soldi degli altri»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «I soldi degli altri»

ALTRI SUGGERIMENTI

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «I soldi degli altri»