Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'I presupposti sostanziali della domanda di adempimento'

Ingrandisci immagine


I presupposti sostanziali della domanda di adempimento

(Univ.Milano-Fac. di giurisprudenza)


di

Romeo Christian

 

Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «I presupposti sostanziali della domanda di adempimento»

Tipo Libro
Titolo I presupposti sostanziali della domanda di adempimento
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814129605
Pagine X-322
Data 2008
Collana Univ.Milano-Fac. di giurisprudenza

INDICE DI «I presupposti sostanziali della domanda di adempimento»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO


CAPITOLO I
L'INTERESSE DEL CREDITORE ALL'ADEMPIMENTO

1. L'oggetto dell'obbligazione come comportamento dovuto . . . . . . . . . 1
2. L'interesse creditorio nella norma dell'art. 1174 cod. civ. e l'irrilevanza
costitutiva e descrittiva degli interessi « non essenziali ». . . . . . . . . . . 6
3. La domanda di adempimento e la tutela dell'interesse creditorio in rela-
zione alle dif'colta probatorie del danno subito . . . . . . . . . . . . . . .
` 15
4. Speci'c performance e ef'cienza del rimedio in prospettiva dell'analisi
economica del diritto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
5. Inadempimento e danno da inadempimento . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
6. Qualche precisazione in tema di inadempimento e danno da inadempi-
mento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42



CAPITOLO II
L'OGGETTO DELLA DOMANDA DI ADEMPIMENTO

1. Premessa metodologica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
2. Inadempimento del contratto e inadempimento dell'obbligazione . . . . . 51
3. Precisazione dei concetti di dare, facere e non facere. . . . . . . . . . . . . 54
4. Il primo limite: la de'nitivita dell'inadempimento . . . . . . . . . . . . . .
` 58
5. Segue: La dichiarazione di non volere adempiere. . . . . . . . . . . . . . . 63
6. Il secondo limite: la corrispondenza tra oggetto dell'obbligazione e do-
manda di adempimento; forme di inadempimento e loro incidenza ogget-
tiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
7. L'inadempimento integrale e l'adempimento inesatto . . . . . . . . . . . . 67
8. L'inadempimento quantitativo: la fattispecie e la (parte di) prestazione
esigibile attraverso la domanda di adempimento . . . . . . . . . . . . . . . 69
9. L'inadempimento qualitativo: premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
10. La de'cienza qualitativa nelle obbligazioni di dare aventi ad oggetto una
cosa determinata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
11. La de'cienza qualitativa nelle obbligazioni di dare aventi ad oggetto una
cosa generica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
12. La de'cienza qualitativa nelle obbligazioni pecuniarie . . . . . . . . . . . . 89
13. La de'cienza qualitativa nelle obbligazioni di facere . . . . . . . . . . . . . 92
14. L'inesattezza qualitativa nelle obbligazioni negative . . . . . . . . . . . . . 101
VIII INDICE SOMMARIO



15. Integrazione e contenuto del contratto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
16. Segue: La natura giuridica dei comportamenti aggiunti o modi'cati dal-
l'integrazione e la loro esigibilita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 107


CAPITOLO III
LA POSSIBILITA DELLA PRESTAZIONE E LA RAGIONEVOLEZZA
v
DELLA CONDANNA

1. L'irrilevanza della colpa ai 'ni della proposizione della domanda di
adempimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
2. L'impossibilita della prestazione: unicita ontologica del concetto come
` `
limite alla domanda di adempimento e come limite alla responsabilita `
risarcitoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 119
3. I limiti di oscillazione semantica del concetto di impossibilita sopravvenu-
`
ta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 122
4. La diligenza esigibile come perno della responsabilita contrattuale . . . .
` 124
5. La relativizzazione del concetto di impossibilita attraverso la clausola di
`
buona fede. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127
6. L'impossibilita liberatoria nel BGB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 138
7. Necessita di valutare l'impossibilita della prestazione con riferimento al
` `
contenuto della prestazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 146
8. Impossibilita e obbligazioni di dare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 147
9. Impossibilita e obbligazioni di facere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 159
10. La cessazione dell'impossibilita successivamente al termine per l'adempi-
`
mento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 167
11. Impossibilita: contratti d'impresa e contatti di natura personale . . . . . .
` 172
12. Impossibilita della prestazione successiva al termine per l'adempimento .
` 176
13. Segue: Il peculiare caso di pretesa alla conformazione della prestazione
inesattamente eseguita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 182
14. La ragionevolezza della condanna come ulteriore presupposto per l'am-
missione della domanda di adempimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 183
15. La prescrizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 197
16. L'adempimento dell'attore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 201
17. Le obbligazioni non contrattuali (cenni). Arricchimento senza causa, ripe-
tizione dell'indebito e gestione di affari altrui. . . . . . . . . . . . . . . . . 205
18. Le obbligazioni di fonte successoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 208


CAPITOLO IV
LE IPOTESI CODIFICATE DI DOMANDA DI ADEMPIMENTO

Sezione I
La vendita

1. L'incompatibilita dogmatica tra garanzia per vizi e domanda di adempi-
`
mento nella disciplina tradizionale della vendita . . . . . . . . . . . . . . . 213
INDICE SOMMARIO IX



2. La natura giuridica dei rimedi manutentivi nella vendita di beni di con-
sumo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 225
3. Le fattispecie escluse dall'applicazione della disciplina della vendita di beni
di consumo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 237
4. Riparazione e sostituzione vs. risoluzione e riduzione del prezzo: per chi e `
utile una gerarchia tra i rimedi' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 242
5. Segue: La derogabilita della gerarchia e i « diritti che sono attribuiti al
`
consumatore da altre norme dell'ordinamento giuridico ». . . . . . . . . . . 246
6. Riparazione o sostituzione: la libera scelta del consumatore . . . . . . . . 253
7. I limiti all'esperibilita dei rimedi manutentivi: l'impossibilita oggettiva . .
` ` 262
8. Segue: L'eccessiva onerosita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 266
9. L'obbligo del venditore di provvedere alla riparazione o alla sostituzione in
un congruo termine e senza arrecare notevoli inconvenienti al consuma-
tore: de'nizione delle fattispecie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 271
10. Le conseguenze e i rimedi in caso di sostituzione o riparazione attuate
inesattamente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 274
11. Il difetto di conformita derivante da imperfetta installazione: riparazione,
`
sostituzione e altre forme di esatto adempimento . . . . . . . . . . . . . . 277

Sezione II
L'appalto

1. Difformita e vizi dell'opera: ancora su garanzia e inadempimento . . . . .
` 284
2. Disciplina del Codice civile e disciplina del Codice del consumo: differenze
di modesta portata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 289
3. Le spese per l'eliminazione dei vizi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 293
4. L'appalto di servizi e il contratto di prestazione d'opera . . . . . . . . . . 296


Bibliogra'a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 301
Indice analitico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 317

COMMENTI DEI LETTORI A «I presupposti sostanziali della domanda di adempimento»

Non ci sono commenti per questo volume.

ALTRI LIBRI DI «Romeo Christian»