Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici'

Ingrandisci immagine


Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici - Seconda edizione. Due tomi.

(Manuale e applicazioni pratiche dalle lezioni di Guido Capozzi)


di

Ferrentino Carmine, Ferrucci Annamaria

 

Disponibile in 5/6 giorni lavorativi
In promozione
Spedizione gratuita (dettagli)
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici»

Tipo Libro
Titolo Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici - Seconda edizione. Due tomi.
Autori
Editore

Giuffrè


EAN 9788814165313
Pagine LXVI - 2528
Data maggio 2012
Collana Manuale e applicazioni pratiche dalle lezioni di Guido Capozzi

INDICE DI «Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

Indice sommario

TOMO I



Prefazione alla seconda edizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . VII
Prefazione alla prima edizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . XI
Avvertenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LXV




PARTE PRIMA
SOCIETÀ PER AZIONI

SEZIONE PRIMA
COSTITUZIONE. PATTI PARASOCIALI. S.P.A. UNIPERSONALE


Capitolo I
Generalità

1.1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5
1.2. Nozione e caratteri fondamentali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
1.3. Pro'lo soggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
1.4. I possibili modelli di società per azioni. Distinzione tra società non
quotate, società quotate e società (non quotate ma) con azioni diffuse in
maniera rilevante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
1.5. Normativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16


Capitolo II
La costituzione. Aspetti generali

2.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
2.2. Struttura dell'atto costitutivo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
2.3. Le modalità di stipulazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
2.4. La costituzione per pubblica sottoscrizione . . . . . . . . . . . . . . 25
2.4.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
2.4.2. Natura giuridica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
2.4.3. Procedimento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
2.5. (Segue). I promotori e i soci fondatori . . . . . . . . . . . . . . . . 29
XIV Indice sommario

Capitolo III
L'atto costitutivo e lo statuto. Forma e contenuto

3.1. L'atto costitutivo. La forma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
3.2. L'atto costitutivo. Il contenuto. A) Le parti dell'atto costitutivo. . . . . 37
3.3. (Segue). B) La denominazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
3.4. (Segue). C) La sede . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
3.5. (Segue). D) L'oggetto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47
3.5.1. Generalità e funzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47
3.5.2. I requisiti dell'oggetto sociale. In particolare il problema della
'determinatezza' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
3.6. (Segue). E) Il capitale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
3.7. (Segue). F) Le azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56
3.8. (Segue). G) Conferimenti di crediti e beni in natura . . . . . . . . . . 58
3.9. (Segue). H) Criteri di ripartizione degli utili. Rinvio . . . . . . . . . . 58
3.10. (Segue). I) I bene'ci per i promotori e per i soci fondatori . . . . . . . 59
3.11. (Segue). L) Le cariche sociali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59
3.12. (Segue). M) Le spese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61
3.13. (Segue). N) La durata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
3.14. Lo statuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64


Capitolo IV
Le clausole statutarie

4.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
4.2. Tipologia di clausole statutarie c.d. 'atipiche'. Cenni introduttivi . . . . 72
4.3. Clausole riguardanti le modi'che dello statuto . . . . . . . . . . . . 72
4.4. Clausole riguardanti le partecipazioni societarie . . . . . . . . . . . . 73
4.5. Clausole di ripartizione degli utili . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
4.6. Clausole relative all'amministrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . 76
4.7. Clausole relative all'assemblea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
4.8. Clausole relative al sistema di controllo. . . . . . . . . . . . . . . . 78
4.9. La clausola compromissoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
4.9.1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
4.9.2. La clausola compromissoria statutaria ex artt. 34 ss. D.Lgs. n.
5/2003 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
4.9.3. (Segue). Ambito . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
4.9.4. (Segue). Modalità di introduzione della clausola. Forma. Recesso. 84
4.9.5. (Segue). Oggetto e forma . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
4.9.6. (Segue). Nomina degli arbitri . . . . . . . . . . . . . . . . 89
4.10. Le altre clausole riguardanti le controversie sociali . . . . . . . . . . 93


Capitolo V
Le condizioni per la costituzione

5.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
5.2. Integrale sottoscrizione del capitale sociale . . . . . . . . . . . . . . 97
Indice sommario XV



5.3. Rispetto delle norme in materia di conferimenti . . . . . . . . . . . . 98
5.4. Sussistenza delle autorizzazioni richieste . . . . . . . . . . . . . . . 102


Capitolo VI
Il controllo del notaio

6.1. Natura ed ambito del controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
6.2. Il controllo in sede di modi'ca dell'atto costitutivo. Rinvio . . . . . . . 108


Capitolo VII
La pubblicità dell'atto costitutivo della S.p.A.

7.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
7.2. Deposito dell'atto costitutivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112
7.3. L'iscrizione nel Registro delle imprese. Nozione e natura giuridica. Il
controllo del conservatore del Registro imprese . . . . . . . . . . . . 113
7.4. Iscrizione delle sedi secondarie. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
7.5. Effetto costitutivo dell'iscrizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 116
7.6. Le operazioni compiute prima della iscrizione . . . . . . . . . . . . . 118


Capitolo VIII
La nullità della S.p.A.

8.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127
8.2. Cause di nullità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 128
8.3. Effetti della nullità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 131
8.4. Sanatoria mediante eliminazione della causa di nullità . . . . . . . . . 133
8.5. Invalidità della singola partecipazione . . . . . . . . . . . . . . . . 134


Capitolo IX
Patti parasociali

9.1. Nozione e natura giuridica. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 135
9.2. Ef'cacia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 136
9.3. Patti sociali e patti parasociali: criteri distintivi . . . . . . . . . . . . 137
9.4. Classi'cazioni e tipologia dei patti parasociali . . . . . . . . . . . . . 140
9.4.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 140
9.4.2. Sindacato di voto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 141
9.4.3. Sindacato di blocco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 143
9.5. Evoluzione normativa ed elaborazione dottrinale e giurisprudenziale sui
patti parasociali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 145
9.6. La disciplina dei patti parasociali nel T.U.F. (D.Lgs. n. 58/1998) . . . . 149
9.6.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 149
9.6.2. Ambito e tipologia dei patti . . . . . . . . . . . . . . . . . 150
9.6.3. Forma e pubblicità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 151
XVI Indice sommario

9.6.4. Durata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
9.7. La disciplina dei patti parasociali nel Codice civile. . . . . . . . . . . 155
9.7.1. Artt. 2341-bis e 2341-ter: ambito di operatività . . . . . . . . 155
9.7.2. Forma dei patti parasociali . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
9.7.3. Durata dei patti parasociali . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
9.7.4. Pubblicità dei patti parasociali . . . . . . . . . . . . . . . . 161


Capitolo X
La società per azioni unipersonale

10.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 165
10.2. Cenni storici. L'evoluzione della disciplina . . . . . . . . . . . . . . 167
10.3. La costituzione e i conferimenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 169
10.4. Prescrizioni in tema di pubblicità. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 170
10.5. Responsabilità per le obbligazioni sociali. In particolare: le condizioni per
la limitazione della responsabilità . . . . . . . . . . . . . . . . . . 172
10.6. (Segue). L'esclusione del fallimento dell'unico azionista . . . . . . . . 175
10.7. Le operazioni compiute prima dell'iscrizione . . . . . . . . . . . . . 177
10.8. I rapporti tra la società e il socio unico . . . . . . . . . . . . . . . . 178
10.9. Gli organi sociali nella S.p.A. unilaterale . . . . . . . . . . . . . . . 179



SEZIONE SECONDA
I CONFERIMENTI


Capitolo XI
I conferimenti. Generalità

11.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 183
11.2. Natura giuridica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 184
11.3. L'oggetto dei conferimenti. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . 186
11.4. La disciplina. Cenni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 189


Capitolo XII
I conferimenti in denaro

12.1. I conferimenti in denaro come fattispecie tipica . . . . . . . . . . . . 191
12.2. Trasferimento di azioni non interamente liberate . . . . . . . . . . . 193
12.3. Il mancato pagamento delle quote di debito dovute . . . . . . . . . . 196


Capitolo XIII
I conferimenti diversi dal denaro. Generalità

13.1. Limiti: il divieto di prestazione di opere e servizi nella società per azioni. 201
Indice sommario XVII



13.2. I conferimenti di beni in natura in particolare . . . . . . . . . . . . . 204
13.3. Il conferimento di crediti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 208
13.4. (Segue). Il conferimento del credito verso la società . . . . . . . . . . 211
13.5. La valutazione dei conferimenti di beni in natura e di crediti . . . . . . 217
13.5.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 217
13.5.2. La relazione di stima . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 219
13.5.3. Il controllo degli amministratori e la revisione della stima . . . 224
13.6. (Segue). I metodi di valutazione alternativi . . . . . . . . . . . . . . 228
13.6.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 228
13.6.2. Le varie ipotesi. Il conferimento di valori mobiliari ovvero di
strumenti del mercato monetario ai sensi dell'art. 2343-ter,
comma 1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 230
13.6.3. (Segue). Il conferimento eseguito sulla base di un bilancio ai sensi
dell'art. 2343-ter, comma 2, lett. a) . . . . . . . . . . . . . . 232
13.6.4. (Segue). Il conferimento eseguito sulla base di una valutazione
dell'esperto ai sensi dell'art. 2343-ter, comma 2, lett. b) . . . . 234
13.6.5. Gli obblighi di allegazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . 236
13.6.6. I fatti eccezionali o rilevanti che incidono sulla valutazione ex art.
2343-quater . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 237


Capitolo XIV
(Segue). Le principali tipologie di conferimenti diversi dal denaro

14.1. Il conferimento di azienda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 241
14.2. Il conferimento in proprietà . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 249
14.3. Il conferimento di diritti reali di godimento . . . . . . . . . . . . . . 251
14.4. La discussa ammissibilità del conferimento dei diritti personali di
godimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 252
14.5. Il conferimento di garanzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 255
14.6. Il conferimento del nome . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 257
14.7. Il conferimento di contratto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 258
14.8. Il c.d. conferimento negativo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 259
14.9. Il conferimento di beni immateriali. Il conferimento del « know-how » . 260
14.10. Il conferimento di partecipazioni societarie . . . . . . . . . . . . . . 264
14.11. Il conferimento di titoli di Stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 267


Capitolo XV
Acquisti potenzialmente pericolosi e prestazioni accessorie

15.1. Gli acquisti potenzialmente pericolosi . . . . . . . . . . . . . . . . 269
15.2. Le c.d. prestazioni accessorie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 275
15.2.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 275
15.2.2. Le azioni con prestazioni accessorie come possibile categoria di
azioni speciali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 278
XVIII Indice sommario

SEZIONE TERZA
LE AZIONI


Capitolo XVI
Le azioni. Generalità

16.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 283
16.2. Emissione facoltativa dei titoli azionari e tecniche di legittimazione e
circolazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 285
16.3. Valore delle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 287
16.3.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 287
16.3.2. Il valore di emissione. Il valore reale e il valore di mercato delle
azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 291
16.4. Principio della non necessaria proporzionalità tra conferimento e assegna-
zione di azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 293
16.4.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 293
16.4.2. La ratio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 295
16.4.3. Il 'socio non conferente' e il 'conferente non socio' . . . . . . 299
16.4.4. L'assegnazione di azioni in misura non proporzionale e le vicende
della società. La mancata iscrizione della società . . . . . . . 301
16.4.5. (Segue). I conferimenti in denaro. . . . . . . . . . . . . . . 302
16.4.6. (Segue). I conferimenti in natura . . . . . . . . . . . . . . . 303
16.5. Indivisibilità delle azioni. Raggruppamento e frazionamento delle azioni. 305
16.6. (Segue). Inscindibilità delle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . 310
16.7. (Segue). Comproprietà di azioni e rappresentante comune degli azionisti. 312
16.7.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 312
16.7.2. La nomina del rappresentante comune. Poteri. . . . . . . . . 313
16.7.3. L'eventuale legittimazione (concorrente) da parte dei compro-
prietari all'esercizio dei diritti connessi alla partecipazione. . . 316
16.7.4. La disciplina codicistica. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 319


Capitolo XVII
Contenuto della partecipazione societaria: caratteri generali e diritti

17.1. Aspetti generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 321
17.2. Uguaglianza dei diritti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 323
17.3. Autonomia delle azioni. Il problema del c.d. voto divergente . . . . . . 324
17.4. (Segue). Il rilievo giuridico dei « pacchetti azionari »: cenni . . . . . . . 329
17.5. I principali diritti pertinenti alle azioni: il diritto agli utili . . . . . . . 330
17.6. (Segue). Il diritto di voto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 333


Capitolo XVIII
Le categorie di azioni

18.1. Aspetti generali. Assemblee speciali . . . . . . . . . . . . . . . . . 335
Indice sommario XIX



18.2. Cenni storici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 339
18.3. Azioni privilegiate. In particolare le azioni « postergate » nella partecipa-
zione alle perdite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 343
18.4. Azioni senza diritto di voto e a voto limitato. Le azioni con voto subor-
dinato al veri'carsi di particolari condizioni non meramente potestative . 347
18.5. (Segue). Le azioni con voto « limitato ad una misura massima » (c.d. tetto)
e le azioni con voto c.d. a scalare . . . . . . . . . . . . . . . . . . 353
18.6. Le azioni correlate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 357
18.7. Le azioni di godimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 363
18.8. Le azioni riscattabili. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 370
18.9. Le azioni di risparmio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 373
18.10. Le azioni a favore dei prestatori di lavoro . . . . . . . . . . . . . . 379


Capitolo XIX
(Segue). Gli altri strumenti 'nanziari partecipativi

19.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 387
19.2. Le entità apportabili a fronte dell'emissione di strumenti 'nanziari
partecipativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 390
19.3. La natura del rapporto giuridico sottostante. . . . . . . . . . . . . . 391
19.4. La competenza all'emissione. I limiti quantitativi e il regime di circola-
zione degli strumenti 'nanziari. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 394
19.5. I diritti patrimoniali o anche amministrativi . . . . . . . . . . . . . . 396


Capitolo XX
I titoli azionari

20.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 401
20.2. Azioni nominative e azioni al portatore. . . . . . . . . . . . . . . . 402
20.3. Il contenuto dei titoli azionari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 405
20.4. La natura giuridica dei titoli azionari . . . . . . . . . . . . . . . . . 409


Capitolo XXI
La circolazione delle azioni

21.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 413
21.2. La circolazione delle azioni non rappresentate da titoli . . . . . . . . 414
21.3. La circolazione delle azioni rappresentate da titoli. In particolare le azioni
al portatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 416
21.4. (Segue). In particolare le azioni nominative . . . . . . . . . . . . . . 418
21.5. Le azioni dematerializzate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 426
21.5.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 426
21.5.2. Regime giuridico di c.d. dematerializzazione totale delle azioni . 427
XX Indice sommario

21.5.3. Regime giuridico di c.d. dematerializzazione della circolazione
delle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 432
21.6. Trasferimento mortis causa delle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . 433
21.7. Usucapione ed intestazione 'duciaria delle azioni: cenni . . . . . . . . 435


Capitolo XXII
I vincoli sulle azioni

22.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 437
22.2. Modalità di costituzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 437
22.3. Effetti dei vincoli sul diritto di voto e sugli altri diritti amministrativi . . 440
22.4. Effetti dei vincoli sul diritto di opzione e sugli altri diritti patrimoniali . 451
22.5. Cousufrutto e obbligo di versamenti sulle azioni. . . . . . . . . . . . 454


Capitolo XXIII
I limiti alla circolazione delle azioni

23.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 457
23.2. Divieto di trasferimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 463
23.3. Clausola di prelazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 466
23.4. Clausola di gradimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 471
23.5. Clausole di 'covendita' e clausola di 'trascinamento' . . . . . . . . . . 478
23.5.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 478
23.5.2. La clausola di covendita (c.d. tag along) . . . . . . . . . . . 479
23.5.3. La clausola che prevede il diritto di essere trascinato (c.d. drag
along) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 480
23.5.4. La clausola di trascinamento (c.d. bring along) . . . . . . . . 482
23.5.5. Pro'li comuni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 483


Capitolo XXIV
Le operazioni della società sulle proprie azioni

24.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 487
24.2. L'acquisto di azioni proprie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 488
24.2.1. Generalità e condizioni per l'acquisto . . . . . . . . . . . . 488
24.2.2. Il procedimento per l'acquisto . . . . . . . . . . . . . . . . 493
24.2.3. Casi speciali di acquisto delle proprie azioni . . . . . . . . . 498
24.2.4. Disciplina delle proprie azioni . . . . . . . . . . . . . . . . 503
24.3. La sottoscrizione di azioni proprie . . . . . . . . . . . . . . . . . . 509
24.4. Altre operazioni sulle azioni proprie . . . . . . . . . . . . . . . . . 510
24.5. Le partecipazioni reciproche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 516
24.5.1. Generalità. Sottoscrizioni reciproche . . . . . . . . . . . . . 516
24.5.2. Gli acquisti reciproci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 518
Indice sommario XXI



SEZIONE QUARTA
ORGANI DELLA SOCIETÀ PER AZIONI



A) INTRODUZIONE


Capitolo XXV
Generalità sugli organi della società per azioni

25.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 529
25.2. Gli organi della società per azioni. I modelli organizzativi . . . . . . . 530
25.3. (Segue). La scelta del sistema di amministrazione e di controllo e l'ambito
di operatività della disciplina del codice. . . . . . . . . . . . . . . . 533



B) IL C.D. SISTEMA TRADIZIONALE


Capitolo XXVI
L'assemblea dei soci

26.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 537
26.2. Distinzioni dei tipi di assemblea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 539
26.3. Il procedimento assembleare. La convocazione dell'assemblea . . . . . 548
26.3.1. Generalità. La convocazione . . . . . . . . . . . . . . . . . 548
26.3.2. (Segue). Soggetti legittimati . . . . . . . . . . . . . . . . . 549
26.3.3. (Segue). Convocazione su richiesta dei soci . . . . . . . . . . 555
26.3.4. (Segue). Luogo di convocazione . . . . . . . . . . . . . . . 557
26.3.5. (Segue). Contenuto dell'avviso di convocazione . . . . . . . . 559
26.3.6. (Segue). Pubblicazione e comunicazione dell'avviso di
convocazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 560
26.3.7. (Segue). Assemblea totalitaria . . . . . . . . . . . . . . . . 562
26.4. La costituzione dell'assemblea e i quorum deliberativi . . . . . . . . . 566
26.5. Diritto di intervento e diritto di voto. Il voto per corrispondenza. . . . 574
26.5.1. Diritto di intervento e diritto di voto . . . . . . . . . . . . . 574
26.5.2. Il voto a distanza: per corrispondenza o in via elettronica . . . 578
26.6. La rappresentanza in assemblea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 580
26.7. Svolgimento dell'assemblea. Il presidente dell'assemblea. La nomina. I
poteri e il ruolo del presidente nell'ambito del procedimento assembleare.
Discussione e votazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 584
26.8. Il rinvio dell'assemblea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 587
26.9. Verbalizzazione. Cenni e rinvio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 589
26.10. I limiti all'esercizio del diritto di voto. Il con'itto di interessi . . . . . . 590
XXII Indice sommario

Capitolo XXVII
L'attività di verbalizzazione. In particolare:
il verbale di assemblea redatto dal notaio

27.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 595
27.2. Natura giuridica del verbale per atto di notaio . . . . . . . . . . . . 596
27.3. Il contenuto essenziale del verbale. Il verbale sintetico o analitico. La
previsione legislativa dell'analiticità . . . . . . . . . . . . . . . . . 598
27.4. (Segue). Le dichiarazioni negoziali . . . . . . . . . . . . . . . . . . 601
27.5. Le formalità del verbale di assemblea. Il verbale non contestuale allo
svolgimento della assemblea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 602
27.6. (Segue). Il verbale di assemblea straordinaria e la legge notarile. La parte
del verbale assembleare. Il presidente e l'accertamento della sua legitti-
mazione. La lettura del verbale. La sottoscrizione del verbale da parte del
presidente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 604
27.7. Il verbale di diserzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 607


Capitolo XXVIII
L'invalidità delle delibere assembleari

28.1. L'invalidità delle delibere assembleari. Generalità . . . . . . . . . . . 611
28.2. L'annullabilità delle delibere assembleari: le ipotesi . . . . . . . . . . 614
28.3. (Segue). L'azione di annullamento: legittimazione attiva, termini e
procedimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 616
28.4. (Segue). Effetti dell'annullamento e sostituzione della deliberazione
annullabile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 621
28.5. (Segue). Risarcimento del danno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 623
28.6. La nullità delle delibere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 624
28.6.1. Le ipotesi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 624
28.6.2. Soggetti legittimati e termine di impugnazione . . . . . . . . 627
28.6.3. Effetti della nullità e sostituzione della deliberazione nulla . . . 628
28.6.4. La sanatoria della nullità . . . . . . . . . . . . . . . . . . 629
28.7. L'invalidità delle deliberazioni di aumento o di riduzione del capitale e di
emissione di obbligazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 630
28.8. L'invalidità della delibera di approvazione del bilancio e degli atti di
trasformazione, fusione e scissione. Rinvio . . . . . . . . . . . . . . 632


Capitolo XXIX
Gli amministratori di società. Principi generali

29.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 633
29.2. Natura giuridica del rapporto di amministrazione . . . . . . . . . . . 634
29.3. I requisiti soggettivi degli amministratori . . . . . . . . . . . . . . . 638
29.4. La nomina degli amministratori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 644
29.5. La composizione dell'organo amministrativo . . . . . . . . . . . . . 648
29.6. La delega delle attribuzioni. Il comitato esecutivo e gli amministratori
delegati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 651
Indice sommario XXIII



Capitolo XXX
I poteri degli amministratori

30.1. I poteri di gestione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 657
30.2. I poteri di rappresentanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 663
30.3. Altre funzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 668
30.4. Le deliberazioni consiliari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 669
30.5. (Segue). L'invalidità delle deliberazioni consiliari . . . . . . . . . . . 673
30.6. (Segue). L'interesse degli amministratori in con'itto con quello della
società . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 677
30.7. Operazioni con parti correlate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 681


Capitolo XXXI
Gli obblighi degli amministratori verso la società

31.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 683
31.2. Obbligo di dare esecuzione alle deliberazioni assembleari . . . . . . . 683
31.3. Obblighi previsti nell'atto costitutivo e nello statuto . . . . . . . . . . 684
31.4. Obblighi inerenti all'esercizio dell'impresa sociale . . . . . . . . . . . 684
31.5. Obblighi inerenti all'organizzazione della società . . . . . . . . . . . 685
31.6. Obbligo di astenersi dalla concorrenza . . . . . . . . . . . . . . . . 685
31.7. Obbligo in caso di interessi in operazioni della società. Cenni e rinvio . 686
31.8. Obbligo di astenersi dal concedere prestiti e garanzie se non a determinate
condizioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 687
31.9. Le sanzioni penali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 687


Capitolo XXXII
I diritti degli amministratori verso la società

32.1. Diritto al compenso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 689
32.2. Diritto alla somministrazione dei mezzi necessari e al rimborso delle
spese. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 691


Capitolo XXXIII
La responsabilità degli amministratori

33.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 693
33.2. La responsabilità degli amministratori verso la società . . . . . . . . . 693
33.3. (Segue). L'azione sociale di responsabilità esercitata dai soci . . . . . . 699
33.4. La responsabilità degli amministratori verso i creditori sociali . . . . . 701
33.5. Le azioni di responsabilità nelle procedure concorsuali. . . . . . . . . 704
33.6. La responsabilità degli amministratori verso i singoli soci ed i terzi . . . 705
XXIV Indice sommario

Capitolo XXXIV
La 'ne del rapporto di amministrazione

34.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 707
34.2. Scadenza del termine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 707
34.3. Incapacità giuridica sopravvenuta . . . . . . . . . . . . . . . . . . 708
34.4. Morte dell'amministratore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 708
34.5. La revoca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 708
34.6. La rinuncia (o dimissione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 710
34.7. Altre cause previste dallo statuto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 711
34.8. La sostituzione degli amministratori . . . . . . . . . . . . . . . . . 711


Capitolo XXXV
I direttori generali . . . . . . . . . . . . . . . . . 715


Capitolo XXXVI
Il collegio sindacale

36.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 717
36.2. La composizione del collegio sindacale . . . . . . . . . . . . . . . . 719
36.3. La nomina e il compenso dei sindaci . . . . . . . . . . . . . . . . . 721
36.4. Le funzioni del collegio sindacale. La funzione di controllo. . . . . . . 723
36.5. (Segue). La funzione di amministrazione . . . . . . . . . . . . . . . 725
36.6. (Segue). La funzione di consulenza tecnico-contabile. . . . . . . . . . 726
36.7. Il funzionamento e le riunioni del collegio sindacale. La verbalizzazione. 727
36.8. (Segue). Le delibere invalide del collegio sindacale . . . . . . . . . . 729
36.9. La responsabilità dei sindaci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 729
36.10. L'estinzione del rapporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 730
36.11. (Segue). La sostituzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 733


Capitolo XXXVII
La revisione legale dei conti

37.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 735
37.2. Nomina del revisore. Durata dell'incarico . . . . . . . . . . . . . . . 738
37.3. La revoca e dimissioni dall'incarico. Risoluzione del contratto . . . . . 742
37.4. L'attività di revisione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 744
37.5. La responsabilità dei soggetti incaricati della revisione legale dei conti . 747



C) IL C.D. SISTEMA DUALISTICO


Capitolo XXXVIII
Il sistema dualistico. Generalità . . . . . . . . . . . . . 751
Indice sommario XXV



Capitolo XXXIX
L'assemblea dei soci

39.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 753
39.2. Le competenze dell'assemblea ordinaria e dell'assemblea straordinaria . 753
39.3. (Segue). La competenza residuale dell'assemblea ordinaria . . . . . . . 757


Capitolo XL
Il consiglio di gestione

40.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 759
40.2. Composizione. Delega di attribuzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . 760
40.3. Nomina. Requisiti di idoneità dei consiglieri di gestione . . . . . . . . 762
40.4. I poteri dei consiglieri di gestione . . . . . . . . . . . . . . . . . . 764
40.5. Obblighi dei consiglieri verso la società . . . . . . . . . . . . . . . . 767
40.6. Diritti dei consiglieri verso la società . . . . . . . . . . . . . . . . . 767
40.7. La responsabilità dei componenti del consiglio di gestione . . . . . . . 769
40.8. La 'ne del rapporto gestorio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 772
40.9. (Segue). La sostituzione dei consiglieri di gestione . . . . . . . . . . . 773


Capitolo XLI
Il consiglio di sorveglianza

41.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 775
41.2. Nomina. Durata della carica. Il compenso dei consiglieri di sorveglianza. 776
41.3. (Segue). Requisiti di professionalità, di indipendenza e di onorabilità dei
consiglieri di sorveglianza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 778
41.4. I poteri dei consiglieri di sorveglianza . . . . . . . . . . . . . . . . 780
41.5. (Segue). Le deliberazioni del consiglio di sorveglianza. Impugnazione
delle delibere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 784
41.6. La responsabilità dei membri del consiglio di sorveglianza . . . . . . . 787
41.7. La cessazione del rapporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 789
41.8. (Segue). La sostituzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 790


Capitolo XLII
La revisione legale dei conti. Cenni e rinvio. . . . . . . . . . 791



D) IL C.D. SISTEMA MONISTICO


Capitolo XLIII
Il sistema monistico. Generalità . . . . . . . . . . . . . 793
XXVI Indice sommario

Capitolo XLIV
L'assemblea dei soci. Cenni e rinvio . . . . . . . . . . . . 795


Capitolo XLV
Il consiglio di amministrazione. Cenni e rinvio . . . . . . . . . 797


Capitolo XLVI
Il comitato di controllo sulla gestione

46.1. La nomina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 799
46.2. Requisiti di professionalità, indipendenza ed onorabilità dei membri del
comitato di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 800
46.3. I poteri dei componenti del comitato di controllo sulla gestione . . . . 802
46.4. Il funzionamento del comitato. Le deliberazioni del comitato di controllo
sulla gestione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 805
46.5. La responsabilità dei membri del comitato di controllo . . . . . . . . 806
46.6. L'estinzione del rapporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 806


Capitolo XLVII
La revisione legale dei conti. Cenni e rinvio. . . . . . . . . . 809



E) I CONTROLLI ESTERNI


Capitolo XLVIII
Il sistema dei controlli nell'ordinamento societario. . . . . . . . 811


Capitolo XLIX
Il controllo giudiziario ex art. 2409

49.1. Generalità. L'ambito di applicazione dello strumento di cui all'art. 2409. 815
49.2. I presupposti del controllo giudiziario ex art. 2409. La legittimazione attiva
e passiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 817
49.3. Il procedimento di cui all'art. 2409 . . . . . . . . . . . . . . . . . . 820



SEZIONE QUINTA
OBBLIGAZIONI


Capitolo L
Generalità

50.1. Nozione e funzione economica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 825
Indice sommario XXVII



50.2. Natura giuridica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 828
50.3. Differenze dalle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 829
50.4. Differenze dagli strumenti 'nanziari partecipativi . . . . . . . . . . . 830


Capitolo LI
Tipi di obbligazione

51.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 833
51.2. Obbligazioni a premio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 833
51.3. Obbligazioni partecipative (o partecipanti) . . . . . . . . . . . . . . 834
51.4. Obbligazioni indicizzate (o strutturate) . . . . . . . . . . . . . . . . 834
51.5. Obbligazioni in valuta estera. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 837
51.6. Obbligazioni convertibili in azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . 837
51.7. Obbligazioni con warrant . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 838
51.8. Obbligazioni subordinate ed irredimibili . . . . . . . . . . . . . . . 839
51.9. Osservazioni conclusive . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 841


Capitolo LII
Il limite all'emissione delle obbligazioni: l'art. 2412

52.1. Nozione e fondamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 843
52.2. Nozione di « ultimo bilancio approvato » . . . . . . . . . . . . . . . 849
52.3. Rilevanza delle c.d. perdite di periodo . . . . . . . . . . . . . . . . 850
52.4. Deroghe al limite quantitativo all'emissione delle obbligazioni . . . . . 852


Capitolo LIII
Cenno alle vicende societarie in pendenza di prestito obbligazionario

53.1. Riduzione del capitale e delle riserve in pendenza di prestito obbliga-
zionario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 859
53.2. Cenno ad altre vicende societarie straordinarie in pendenza di prestito
obbligazionario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 864


Capitolo LIV
Procedimento di emissione . . . . . . . . . . . . . . . 869


Capitolo LV
L'organizzazione degli obbligazionisti

55.1. Aspetti generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 875
55.2. L'assemblea degli obbligazionisti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 878
55.3. Il rappresentante comune degli obbligazionisti . . . . . . . . . . . . 884
XXVIII Indice sommario

Capitolo LVI
Obbligazioni convertibili

56.1. Aspetti generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 889
56.2. Natura giuridica e caratteri delle obbligazioni convertibili . . . . . . . 891
56.3. Particolari condizioni e peculiarità del procedimento di emissione di
obbligazioni convertibili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 894
56.4. Procedimento di conversione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 902


Capitolo LVII
(Segue). Vicende della società
in pendenza del periodo di conversione

57.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 905
57.2. Aumento del capitale sociale a pagamento in pendenza di un prestito
obbligazionario convertibile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 906
57.3. Aumento gratuito del capitale sociale in pendenza di un prestito obbliga-
zionario convertibile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 909
57.4. Riduzione del capitale sociale per perdite in pendenza di un prestito
obbligazionario convertibile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 919
57.5. Riduzione volontaria del capitale sociale e modi'cazione delle disposi-
zioni dello statuto concernenti la ripartizione degli utili in pendenza di un
prestito obbligazionario convertibile . . . . . . . . . . . . . . . . . 925
57.6. Fusione in pendenza di un prestito obbligazionario convertibile. . . . . 929
57.7. Scissione in pendenza di un prestito obbligazionario convertibile. . . . 937
57.8. Altre vicende straordinarie in pendenza di un prestito obbligazionario
convertibile. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 942



SEZIONE SESTA
LIBRI SOCIALI E BILANCIO


Capitolo LVIII
I libri sociali obbligatori . . . . . . . . . . . . . . . . 949


Capitolo LIX
Il bilancio

59.1. Nozione e funzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 955
59.2. Disciplina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 957
59.3. I principi di redazione del bilancio . . . . . . . . . . . . . . . . . . 959
59.4. La struttura del bilancio. Contenuto . . . . . . . . . . . . . . . . . 961
59.4.1. La struttura del bilancio redatto secondo la disciplina del codice
civile. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 961
59.4.2. La struttura del bilancio redatto secondo i principi contabili
internazionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 965
Indice sommario XXIX



59.5. I criteri di valutazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 968
59.5.1. I criteri di valutazione nel codice civile . . . . . . . . . . . . 968
59.5.2. I criteri di valutazione dei principi contabili internazionali . . . 969
59.6. Il procedimento di formazione del bilancio . . . . . . . . . . . . . . 971
59.7. L'invalidità della delibera di approvazione del bilancio. . . . . . . . . 974
59.8. La distribuzione degli utili ai soci . . . . . . . . . . . . . . . . . . 978
59.9. Gli accantonamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 979
59.10. Le clausole statutarie di distribuzione degli utili . . . . . . . . . . . . 980
59.11. Gli acconti dividendo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 980
59.12. Il bilancio consolidato di gruppo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 982



SEZIONE SETTIMA
MODIFICAZIONI DELLO STATUTO E DIRITTO DI RECESSO


Capitolo LX
Le modi'cazioni dello statuto

60.1. Nozione e natura giuridica. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 989
60.2. Distinzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 990
60.3. Il procedimento: la competenza dell'assemblea e il principio
maggioritario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 993
60.4. (Segue). Alcune ipotesi particolari di modi'cazioni dello statuto . . . . 997
60.5. (Segue). Il controllo del notaio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 999
60.5.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 999
60.5.2. Natura giuridica del controllo del notaio sulle deliberazioni mo-
di'cative dello statuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1001
60.6. (Segue). Il controllo dell'Uf'cio del Registro delle imprese . . . . . . . 1003
60.7. (Segue). L'ef'cacia delle deliberazioni di modi'ca . . . . . . . . . . . 1003
60.8. (Segue). La revoca delle deliberazioni di modi'ca . . . . . . . . . . . 1005
60.9. Le modi'cazioni del capitale sociale. Cenni e rinvio . . . . . . . . . . 1006


Capitolo LXI
Il recesso

61.1. Nozione e generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1007
61.2. I soggetti legittimati a recedere e le cause di recesso. . . . . . . . . . 1009
61.3. Termini e modalità di esercizio del diritto di recesso. . . . . . . . . . 1018
61.4. Natura giuridica della dichiarazione di recesso . . . . . . . . . . . . 1020
61.5. La revoca della delibera che legittima il recesso o lo scioglimento della
società . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1023
61.6. I criteri di determinazione del valore delle azioni . . . . . . . . . . . 1026
61.7. Il procedimento di liquidazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1031
XXX Indice sommario

SEZIONE OTTAVA
(SEGUE). OPERAZIONI SUL CAPITALE


Capitolo LXII
Il capitale sociale

62.1. Il patrimonio della società . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1037
62.2. Il capitale sociale. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1038
62.3. La funzione del capitale sociale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1040
62.4. La rappresentazione contabile del capitale sociale . . . . . . . . . . . 1042
62.5. Le distinzioni del capitale sociale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1043
62.6. Il capitale sociale nelle società di capitali . . . . . . . . . . . . . . . 1044
62.7. Le differenze di disciplina del capitale sociale nelle società personali ed in
quelle di capitali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1046


Capitolo LXIII
Le riserve

63.1. Nozione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1049
63.2. La riserva legale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1051
63.3. Le riserve statutarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1052
63.4. Le riserve facoltative . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1053
63.5. La riserva da sovrapprezzo delle azioni . . . . . . . . . . . . . . . . 1055
63.6. La riserva da rivalutazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1056
63.7. Le riserve da operazioni straordinarie . . . . . . . . . . . . . . . . 1057
63.8. Le riserve da attribuzioni patrimoniali . . . . . . . . . . . . . . . . 1060
63.9. Le riserve per azioni proprie in portafoglio . . . . . . . . . . . . . . 1060
63.10. L'illiceità delle c.d. riserve occulte . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1061


Capitolo LXIV
L'aumento del capitale sociale

64.1. Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1063
64.2. Formalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1064


COMMENTI DEI LETTORI A «Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici»

ALTRI LIBRI DI «Ferrentino Carmine, Ferrucci Annamaria»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Societa' di capitali, societa' cooperative e mutue assicuratrici»