Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Dottori commercialisti ed esperti contabili'

Ingrandisci immagine


Dottori commercialisti ed esperti contabili

(Le libere professioni)


di

Proietti Roberto, Colavitti Giuseppe, Comoglio Silvia, Police Aristide

 

Disponibilità immediata
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Dottori commercialisti ed esperti contabili»

Tipo Libro
Titolo Dottori commercialisti ed esperti contabili
Autori
Editore

Giuffrè


EAN 9788814149115
Pagine VIII-322
Data 2009
Collana Le libere professioni

INDICE DI «Dottori commercialisti ed esperti contabili»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO

Capitolo Primo
L'UNIFICAZIONE TENTATA DEGLI ALBI
(G. Colavitti)

1. Le vicende storiche relative ai progetti di uni'cazione degli albi, tra esigenze
proprie delle professioni e riforma dei cicli di studi universitari . . . . . . . . 1
2. Dalla riforma dei cicli universitari al 'Regolamento Rossi': l''intesa' del 22
marzo 2001 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
3. La 'bocciatura' della Corte dei conti; la disciplina dei nuovi titoli universitari in
materia economica, e la dif'cile ripresa dell'iniziativa politica . . . . . . . . . 6


Capitolo Secondo
L'UNIFICAZIONE REALIZZATA:
LA LEGGE DELEGA ED IL DECRETO LEGISLATIVO N. 139 DEL 2005
(G. Colavitti)

1. Il metodo prescelto nei lavori preparatori. La delegazione legislativa . . . . . 9
2. I contenuti della legge delega . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
3. Uni'cazione o fusione per incorporazione' La questione della continuita o `
discontinuita delle professioni di dottore commercialista e di ragioniere . . . .
` 15
4. La delimitazione dell'oggetto della delega sull'uni'cazione . . . . . . . . . . . 17
5. La questione della successione nel tempo degli ordinamenti professionali: le
problematiche interpretative. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
6. La questione della successione nel tempo degli ordinamenti professionali: la
possibile soluzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
7. La questione della successione nel tempo degli ordinamenti professionali:
entrata in vigore e modulazione nel tempo degli effetti abrogativi . . . . . . . 29
8. Le disposizioni generali del decreto legislativo n. 139; rinvio . . . . . . . . . . 31


Capitolo Terzo
I PROFILI DI RILEVANZA COSTITUZIONALE
NELLA DISCIPLINA DELLA UNIFICAZIONE DEGLI ALBI
(G. Colavitti)

1. L'opposizione 'legale' all'uni'cazione. La complessiva stabilita del sistema
`
delineato dalla legge 34 del 2005 e dal d.lgs. n. 139 del 2005 . . . . . . . . . . 33
2. Le impugnative rivolte contro le elezioni dei Consigli dell'ordine, come primo
momento attuativo della uni'cazione prevista dalla legge . . . . . . . . . . . . 36
3. L'intervento in giudizio dei Consigli nazionali, a difesa del processo di uni'ca-
zione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
4. Le censure di incostituzionalita avanzate nei confronti dei meccanismi eletto-
`
rali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
5. La censura piu radicale: l'uni'cazione delle categorie dei dottori commercialisti
`
e dei ragionieri nella sez. A del nuovo albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
6. Le censure relative al presunto abuso del titolo di dottore commercialista. . . 48


V
INDICE SOMMARIO


7. Le censure rivolte a far valere la presunta violazione dell'autonomia dell'ordine
professionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
8. La censura relativa alla mancata uni'cazione delle Casse di previdenza . . . . 51
9. La censura relativa alla presunta lesione delle competenze normative
regionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52


Capitolo Quarto
GLI ORDINI TERRITORIALI
(G. Colavitti)

1. Ordine e categoria professionale: la nozione di ente pubblico a carattere
associativo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
2. La circoscrizione territoriale dell'ordine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
3. Ordine territoriale e 'Province regionali': il caso emblematico della Sardegna. 58
4. L'elezione dei Consigli dell'ordine e del Presidente, e le funzioni del
Consiglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
5. I requisiti di eleggibilita: il problema del cumulo dei mandati, sia a livello locale
`
che nazionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68
6. Lo scioglimento del Consiglio dell'ordine, tra vigilanza e parere del Consiglio
nazionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 72


Capitolo Quinto
IL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALSITI E
DEGLI ESPERTI CONTABILI
(G. Colavitti)

1. Il Consiglio nazionale e la sua collocazione ordinamentale: la funzione di
rappresentanza istituzionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77
2. La composizione e l'elezione dell'organo: il modello presidenziale-maggiori-
tario. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
3. Le altre cariche. Il Comitato esecutivo e il Vicepresidente . . . . . . . . . . . 81
4. Le incompatibilita. Le sostituzioni dei componenti. Lo scioglimento . . . . . .
` 82
5. Le attribuzioni del Consiglio nazionale: i poteri regolamentari come ri'esso
dell'autonomia dell'ordine professionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
6. Cenni sulla natura giuridica dell'attivita decisoria del Consiglio nazionale in
`
sede disciplinare, o di reclamo elettorale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86


Capitolo Sesto
LE FUNZIONI E I PROVVEDIMENTI
(A. Police)

1. La competenza regolamentare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
2. La competenza tariffaria. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
3. La competenza in materia di contributi, quote e tasse. . . . . . . . . . . . . . 104
4. La vigilanza sugli iscritti all'albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107
5. La competenza disciplinare e il contenzioso (rinvio). . . . . . . . . . . . . . . 110
6. Altre competenze di natura pubblicistica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110


Capitolo Settimo
ATTI E PROVVEDIMENTI DEGLI ENTI PROFESSIONALI
(S. Comoglio - R. Proietti)

1. Atti e provvedimenti amministrativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 113


VI
INDICE SOMMARIO


2. Elementi e struttura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 118
3. Motivazione e interpretazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121
4. L'invalidita del provvedimento
` . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 126
5. L'autotutela . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130


Capitolo Ottavo
LA DISCIPLINA GENERALE SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
(R. Proietti)

1. Il procedimento amministrativo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 137
2. Provvedimento espresso, silenzio e tempi del procedimento . . . . . . . . . . 141
3. Il responsabile del procedimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 145
4. Partecipazione e intervento nel procedimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . 149


Capitolo Nono
L'ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI
(S. Comoglio)

1. La disciplina generale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 161
2. La legittimazione all'accesso. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 164
3. L'esercizio del diritto di accesso. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 170
4. I documenti accessibili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 174
5. Limiti all'accesso e riservatezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 176
6. La tutela del diritto di accesso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 183


Capitolo Decimo
LA FUNZIONE DISCIPLINARE
(A. Police)

1. La deontologia professionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 189
2. Le regole deontologiche. Il dovere di « agire nell'interesse pubblico » . . . . . 191
2.1. Il principio di correttezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 193
2.2. Il principio di riservatezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 193
2.3. Il principio di colleganza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 195
2.4. Il principio di informativa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 197
2.5. Il principio del disinteresse . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 197
3. Il potere e le infrazioni disciplinari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 198
4. Il procedimento disciplinare e le sanzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 200
5. Rapporti tra procedimento penale e procedimento disciplinare . . . . . . . . . 203


Capitolo Undicesimo
LE SEZIONI DELL'ALBO PROFESSIONALE
(G. Colavitti - A. Police)

1. De'nizione e scopo dell'albo professionale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 207
2. L'iscrizione all'Albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 212
3. Il procedimento di iscrizione all'albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 215
4. La natura dell'atto di iscrizione all'Albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 218
5. La revoca dell'iscrizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 222
6. Requisiti e condizioni per l'iscrizione all'Albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . 225
7. Il tirocinio e l'esame di abilitazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 228
8. Le incompatibilita. Le signi'cative novita in tema
` ` di amministrazione di im-
prese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 232


VII
INDICE SOMMARIO


9. Il trasferimento ad altro albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 236
10. Il problema della reiscrizione nell'albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 238


Capitolo Dodicesimo
LA DISCIPLINA TRANSITORIA
(A. Police)

1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
2. La disciplina transitoria: l'istituzione dei nuovi enti, la soppressione di quelli
preesistenti e le vicende successorie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 246
2.1. Segue: la costituzione del nuovo Albo e la tutela dei diritti quesiti . . . 248
2.2. Segue: la costituzione dei Consigli dell'Ordine e la disciplina delle elezioni
nella fase transitoria. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 250
2.3. Segue: la composizione del Consiglio nazionale e la disciplina delle
elezioni nella fase transitoria. L'insediamento dei nuovi organi direttivi . 253
2.4. Segue: conseguenze dell'uni'cazione sullo stato giuridico dei tirocinanti. 257
2.5. Segue: la disciplina dei procedimenti disciplinari pendenti . . . . . . . . 258
2.6. Segue: la proroga degli organi elettivi e la Commissione ministeriale . . 259
3. Le disposizioni 'nali e di coordinamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 260


Capitolo Tredicesimo
RICORSI E RECLAMI
(A. Police)

1. La giurisdizione professionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 261
2. Natura e oggetto del procedimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 264
3. Il procedimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 272
4. Il ricorso in Cassazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 273



ALLEGATI

L. 24 febbraio 2005, n. 34. ' Delega al Governo per l'istituzione dell'Ordine dei
dottori commercialisti e degli esperti contabili . . . . . . . . . . . . . . . . . . 277
D.lgs. 28 giugno 2005, n. 139. ' Costituzione dell'Ordine dei dottori commercialisti e
degli esperti contabili, a norma dell'articolo 2 della l. 24 febbraio 2005, n. 34 . 281




VIII

COMMENTI DEI LETTORI A «Dottori commercialisti ed esperti contabili»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Dottori commercialisti ed esperti contabili»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Dottori commercialisti ed esperti contabili»