Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria'

Ingrandisci immagine


Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria

(Quad. di banca borsa e titoli di credito)


di

Cariello Vincenzo

 

Disponibile dopo il 24/08 causa chiusura estiva di editori e distributori
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria»

Tipo Libro
Titolo Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814145339
Pagine VIII-324
Data 2009
Collana Quad. di banca borsa e titoli di credito

INDICE DI «Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE

Prefazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . VII



CAPITOLO PRIMO
SISTEMI DUALISTICI E TIPOLOGIA PROPRIETARIA

1. Il sistema dualistico come sistema a modulazione e adattamento
variabili per le s.p.a. cc.dd. aperte e chiuse . . . . . . . . . . . . . . . . 1
2. La 'naturale' destinazione alle società quotate. . . . . . . . . . . . . . 9
3. La funzionalità del sistema dualistico alla realizzazione di differenti
'modalità organizzative' di esercizio dell'impresa. Le conseguenti
spiccate potenzialità di adozione nelle società cc.dd. chiuse 'a con-
trollo familiare' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
4. S.p.a. dualistiche cc.dd. chiuse 'a controllo familiare' e discontinuità
gestionale. La concorrenza del e al sistema c.d. tradizionale . . . . . . 53
5. (Segue). S.p.a. dualistiche cc.dd. chiuse 'a controllo familiare' e la
concorrenza della e alla s.r.l. (soprattutto) con particolari diritti am-
ministrativi di socio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59
6. S.p.a. dualistiche cc.dd. chiuse 'a controllo familiare' e modelli statu-
tari 'a consiglio di sorveglianza' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
7. S.p.a. dualistiche cc.dd. chiuse 'a controllo familiare' e adattamenti
statutari operati nella prospettiva di un allontanamento dal sistema
tradizionale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68



CAPITOLO SECONDO
SISTEMI DUALISTICI, TITOLARITÀ DELLE FUNZIONI
E ORGANIZZAZIONE DELL'ESERCIZIO DELL'IMPRESA



Sezione Prima
Sistemi dualistici e 'riequilibrio' statutario delle competenze
e del potere d'influenza sulla gestione dell'impresa
a favore dell'assemblea

1. I diversi modelli-base legali e statutari di sistema dualistico quali
corrispondenti tipologie organizzative di esercizio dell'impresa in
forma di s.p.a. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
322 INDICE



2. I modelli base 'ad adattamento statutario nullo' e 'a ridotto adatta-
mento statutario' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
3. I sistemi dualistici 'a equilibrio organico od organizzativo misto' (con
accrescimento statutario e/o mantenimento inalterato di prerogative
assembleari). La premessa sulla riserva di competenze assembleari
inderogabili. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
4. Margini positivi d'incremento per via di statuto delle competenze
assembleari di amministrazione della società e 'riequilibrio' (rectius,
salvaguardia di competenze dell'assemblea) ottenuto (garantita) tra-
mite l'omissione di pur facoltizzati interventi dell'autonomia statutaria
(il caso di 'mancate attribuzioni' ai sensi dell'art. 2365, comma 2°,
c.c.). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103
5. (Segue). Il rafforzamento dell'organo assembleare mediante attribu-
zione di un ruolo di composizione di conflittualità o di arbitraggio in
materia di bilancio di esercizio (art. 2409-terdecies, comma 2°, c.c.) . 111
6. Limiti negativi al 'riequilibrio' statutario di competenze a favore
dell'assemblea: l'esclusione dell'arbitraggio assembleare in ipotesi di
conflittualità (soprattutto) interorganica sorta in occasione dell'eser-
cizio di competenze su materie di cui all'art. 2365, comma 2°, c.c. e/o
della competenza deliberativa del consiglio di sorveglianza ai sensi
dell'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c.. . . . . . . . . . . . . 121
7. (Segue). Cenni ad altre preclusioni all'incremento statutario di com-
petenze dell'assemblea (autorizzazione alla delega di attribuzioni del
consiglio di gestione; autorizzazione esonerativa dal divieto di concor-
renza per i consiglieri di gestione; nomina del presidente del consiglio
di gestione). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 143



Sezione Seconda
Sistemi dualistici 'a consiglio di gestione'

8. Modelli statutari 'a consiglio di gestione' e modulazione della titola-
rità in capo all'organo amministrativo delle scelte finali di natura
organizzativa attinenti alla direzione operativa dell'impresa. In parti-
colare, la richiesta statutaria di pareri obbligatori non vincolanti del
consiglio di sorveglianza nel corso dell'iter procedimentale di forma-
zione di decisioni a competenza esclusiva e inderogabile del ovvero a
competenza statutariamente attribuita al consiglio di gestione (spunti
d'inquadramento anche per la successiva indagine e rinvio) . . . . . . 148
9. Delega di attribuzioni e radicamento del baricentro della direzione e
gestione (anche) strategica dell'impresa nel consiglio di gestione tra-
mite una riduzione dell'incidenza della funzione d'indirizzo strategico
dell'impresa assegnata al consiglio di sorveglianza ai sensi dell'art.
2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
10. (Segue). Sistemi dualistici 'a consiglio di gestione' con esclusione
ovvero attenuazione della compartecipazione del consiglio di sorve-
INDICE 323

glianza alla gestione strategica dell'impresa concernente le operazioni
e i piani di cui all'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c. (e con
aggiunta o meno della competenza esclusiva per tutte o alcune materie
ex art. 2365, comma 2°, c.c.) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 159
11. Ulteriori opzioni statutarie propedeutiche alla creazione di modelli di
sistema dualistico 'a consiglio di gestione': a) ripristino di relazioni
dirette e non mediate del potere di azione del consiglio di gestione con
il potere di decisione dell'organo assembleare tramite il riconosci-
mento statutario di poteri individuali di componenti del consiglio di
gestione; b) attribuzione statutaria al consiglio di gestione dell'Orga-
nisationsautonomie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 163


Sezione Terza
Sistemi dualistici 'a consiglio di sorveglianza'

12. Polivalenza funzionale del consiglio di sorveglianza e programmazione
strategica dell'impresa. Il consiglio di sorveglianza come organo ab
origine titolare di una peculiare funzione di vigilanza sulla gestione
dell'impresa e d'indirizzo 'debole' (rispetto alla funzione 'forte'
d'indirizzo strategico acquisibile in forza della scelta statutaria di cui
all'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett., f-bis), c.c.) di orientamento e
generale programmazione preventivi sulla gestione strategica dell'im-
presa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 166
13. L'attribuzione statutaria al consiglio di sorveglianza della competenza
a deliberare in ordine alle operazioni strategiche e ai piani industriali
e finanziari (art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c.): tendenziale
preferenza per la conservazione (almeno nelle società non quotate)
della possibilità di scegliere modelli dualistici 'con o senza f-bis'. . . 178
14. I termini d'identificazione della fattispecie normativa. L'oggetto della
deliberazione: le 'operazioni strategiche' . . . . . . . . . . . . . . . . . 190
15. (Segue): i piani strategici, industriali e finanziari . . . . . . . . . . . . . 198
16. La natura della competenza deliberativa del consiglio di sorveglianza
ai sensi e agli effetti dell'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c.
La non concludenza dell'argomento letterale che motiva la legittimità
di attribuzione statutaria al consiglio di sorveglianza di un potere
decisionale pieno o assoluto o comunque d'istruzione (vincolante)
sulle operazioni strategiche in forza dell'impiego dei termini 'deli-
bera' e 'predisposti': le indicazioni desumibili dai lavori della Com-
missione Plenaria di Riforma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 203
17. Esclusione della legittimità di attribuzioni statutarie al consiglio di
sorveglianza di un potere decisionale pieno o assoluto o comunque
d'istruzione sulle operazioni strategiche. Ammissibilità dell'intesta-
zione per via di statuto al consiglio di sorveglianza di una funzione
'forte' d'indirizzo strategico e legittime fattispecie deliberative della
sua esplicazione. La naturale estraneità alla funzione 'forte' d'indi-
rizzo strategico di forme di coinvolgimento deliberativo 'debole': la
preferibile restrizione teleologica della disposizione . . . . . . . . . . . 222
324 INDICE



18. (Segue). Convergenza sinergica delle diverse funzioni d'indirizzo stra-
tegico dell'impresa riconosciute ovvero riconoscibili al consiglio di
sorveglianza e le singole fasi (realizzative di un coinvolgimento
operativo ovvero informativo del Consiglio di sorveglianza) della loro
esplicazione. Il significato della combinazione, derivante dall'esercizio
della competenza deliberativa finale del consiglio di sorveglianza ai
sensi dell'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c., tra funzione
'forte' d'indirizzo strategico e funzione 'forte' di vigilanza ex ante . 234
19. (Segue). Il coinvolgimento statutario informativo del consiglio di sor-
veglianza durante la fase di predisposizione da parte del consiglio di
gestione delle proposte da sottoporre alla deliberazione del consiglio
di sorveglianza medesimo ai sensi e agli effetti dell'art. 2409-terdecies,
comma 1°, lett. f-bis), c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 242
20. Sistema dualistico e interpretazione 'orientata' all'art. e dall'art.
2409- terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c. Consiglio di sorveglianza con
funzione 'forte' d'indirizzo strategico e diversificazione qualitativa e
quantitativa dei doveri e dei titoli di responsabilità dei componenti
dell'organo.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 252
21. (Segue). La disciplina applicabile alla titolarità di interessi propri e/o
altrui da parte di consiglieri di sorveglianza in presenza ovvero in
assenza di competenza deliberativa esercitata ai sensi dell'art. 2409-
terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c.: prescrizioni legali applicabili
analogicamente e cautele statutarie-autoregolamentari relative alle
regole di organizzazione procedimentale dell'organo . . . . . . . . . . 261
22. Polivalenza funzionale del consiglio di sorveglianza e riflessi sulla sua
articolazione organizzativa interna . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 271
23. Sistemi dualistici a ' consiglio di sorveglianza' con adozione della
clausola ai sensi dell'art. 2409-terdecies, comma 1°, lett. f-bis), c.c. e
attività di direzione e coordinamento. Consiglio di sorveglianza della
capogruppo e 'unificazione e indirizzo strategici' del gruppo. Piani e
operazioni strategiche 'di gruppo' e ulteriori ambiti di 'unificazione e
indirizzo strategici' rispetto al potere di eterogestione esercitato dal
consiglio di gestione della capogruppo. 'Unificazione e indirizzo stra-
tegici' nei confronti degli organi delle società di gruppo . . . . . . . . 302

COMMENTI DEI LETTORI A «Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria»

ALTRI LIBRI DI «Cariello Vincenzo»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Il sistema dualistico. Vincoli tipologici e autonomia statutaria»