Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Compatibilità economica e società pluralista'

Ingrandisci immagine


Compatibilità economica e società pluralista

(Univ.Messina-Fac. giur. Ist. sc. giur.)


di

Mazzù Carlo

 

Normalmente disponibile in 7/8 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Compatibilità economica e società pluralista»

Tipo Libro
Titolo Compatibilità economica e società pluralista
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814143519
Pagine 312
Data 2008
Collana Univ.Messina-Fac. giur. Ist. sc. giur.

INDICE DI «Compatibilità economica e società pluralista»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO


CAPITOLO PRIMO
CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE

1.1. Le ragioni della ricerca. La compatibilita economica e una nuova
` `
categoria strutturale del sistema dei rapporti giuridici' Il diritto ci-
vile oltre i confini tradizionali: l'alea dell'effettivita dei diritti indivi-
`
duali. La rilevazione dei bisogni e l'allocazione delle risorse, in una
societa pluralista. L'ambiguita della compatibilita economica come
` ` `
conseguenza della polisemia e plurifunzionalita dell'espressione: va-
`
lore, principio informatore, criterio interpretativo, limite difensivo
del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
1.2. Dalla dialettica dei contrari alla dialettica dei distinti per la ricom-
posizione dinamica, in chiave di compatibilita, della contrapposizione
`
tra il diritto alla prestazione economica e le risorse disponibili . . . . . 9
1.3. Il metodo dell'indagine empirica e la riconduzione alla visione siste-
matica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
1.4. Unita della ricerca e specialita degli ambiti: globalizzazione, crisi
` `
della funzione dell'unita di misura territoriale e risposta dell'ordina-
`
mento alle istanze individuali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14


CAPITOLO SECONDO
L'ART. 81 COST.: LO STATO DI FRONTE ALL'ESIGENZA DI SODDISFARE
I BISOGNI COLLETTIVI CON POCHE RISORSE

2.1. Ambito di operativita dell'art. 81 Cost. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 19
2.2. Ambito di operativita del principio di ragionevolezza . . . . . . . . . . . .
` 29
2.3. Il problema delle risorse finanziarie ed il principio di resistenza dei
diritti quesiti o maturati in virtu di un giudicato o di acquiescenza. .
` 35
2.4. Variazioni nell'uso dei termini e possibili sinonimi: A) l'endiadi com-
patibilita economica declinata al plurale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 47
2.5. Segue: B) intesa come equilibrio di bilancio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48
2.6. Segue: C) intesa come contenimento della spesa pubblica . . . . . . . . . 49
2.7. Segue: D) intesa come equilibrio economico e/o finanziario . . . . . . . . 50
2.8. Segue: E) intesa come vincolo di bilancio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
308 Indice sommario

CAPITOLO TERZO
SESSANTANNI DI BATTAGLIE GIUDIZIARIE PER DEFINIRE I LIMITI
`
DELLA TUTELA COSTITUZIONALE DELLA PROPRIETA IMMOBILIARE: LA
`
COMPATIBILITA ECONOMICA AL CENTRO DELLO SCONTRO SOCIALE
`
SULL'INDENNITA DI ESPROPRIAZIONE

3.1. La giurisprudenza costituzionale sull'indennita espropriativa: l'impo-
`
stazione iniziale ed i primi segni dell'emersione del problema della
compatibilita economica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 54
3.2. Segue: le tappe della giurisprudenza successiva, la riforma agraria e
le questioni connesse alla tutela della proprieta e del lavoro in agri-
`
coltura. Il ruolo della funzione sociale nella graduazione degli inte-
ressi dei soggetti del rapporto: espropriante, espropriato, assegnata-
rio dei terreni espropriati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
3.3. La determinazione dell'entita dell'indennizzo: le questioni della re-
`
troattivita della legge, del possibile effetto indebito di sanatoria e
`
l'esercizio di poteri discrezionali del legislatore . . . . . . . . . . . . . . . . 66
3.4. Proprieta e rendita fondiaria: l'inizio dell'interminabile vicenda del-
`
l'espropriazione dei terreni edificabili per l'esecuzione di opere pub-
bliche in genere e per l'attuazione dei piani di edilizia economica e
popolare. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70
3.5. Segue: la difesa dai vincoli d'inedificabilita. Dalla tutela della titola-
`
rita formale al problema dell'indennizzo delle espropriazioni ''di va-
`
lore'' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
3.6. La crisi del sistema normativo di determinazione dell'indennizzo delle
aree edificabili: la sentenza n. 5 del 1980 della Corte Costituzionale
e l'inizio della transizione infinita verso una regola stabile . . . . . . . . 84
3.7. Il rapporto complesso tra Stato e regioni, tra proprietari e coltivatori
di terreni espropriati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
3.8. L'esordio del criterio ''provvisorio'' del valore mediato: l'art. 5-bis
del d.l. n. 333 del 1992 ed il rilievo della ''congiuntura economica''
nella motivazione della scelta legislativa e nelle decisioni della Corte
Costituzionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 91
3.9. Indennita di esproprio e competenza delle regioni a statuto speciale:
`
la funzione di limite al potere normativo regionale derivante dal
nesso tra la compatibilita economica e le norme fondamentali di ri-
`
forme economico-sociali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
3.10. L'occupazione acquisitiva: genesi e sviluppi di una storia italiana
forse non conclusa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 98
3.11. Problemi e prospettive dopo le sentenze n. 348 e 349 del 2007 della
Corte Costituzionale e il successivo quadro normativo: A) Il disposi-
tivo ed i rimedi apprestati dal legislatore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
3.12. Segue: B) L'apparato motivazionale delle sentenze . . . . . . . . . . . . . . 110
3.13. Segue: C) Il rapporto tra la configurazione teorica dei principi
Indice sommario 309

CEDU e la forza normativa del principio dell'equilibrio finanziario
dello Stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 116
3.14. Segue: D) Il rapporto sussistente tra indennita da occupazione legit-
`
tima e risarcimento da occupazione appopriativa e usurpativa in base
alla nuova normativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 124
3.15. Segue: E) Il problema della portata retroattiva delle sentenze n. 348
e 349/2007 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127


CAPITOLO QUARTO
LA GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE IN MATERIA LAVORISTICA

4.1. La transitorieta delle regole e la scelta della Corte Costituzionale
`
nella vicenda delle leggi-delega in materia di contrattazione collettiva 143
4.2. Il pubblico impiego nella relazione difficile tra competenze statali e
regionali. L'inquadramento dei dipendenti degli enti locali . . . . . . . . 145
4.3. La privatizzazione del pubblico impiego ed il rapporto tra le regole
della contrattazione collettiva e la disciplina legislativa: ambiti di
competenza e limiti reciproci. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
4.4. La privatizzazione del pubblico impiego in mezzo al guado: il caso
delle Poste italiane s.p.a. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 159


CAPITOLO QUINTO
GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE IN MATERIA
DI PREVIDENZA SOCIALE

5.1. Le vicende del trattamento pensionistico: A) Il problema dell'adegua-
mento alla dinamica contrattuale ed inflazionistica . . . . . . . . . . . . . . 169
5.2. Segue: B) Il trattamento pensionistico del lavoratore autonomo o
subordinato ed il rapporto di successione tra i due regimi anche con
riferimento al limite massimo di retribuzione computabile ai fini della
pensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 171
5.3. Segue: C) La disciplina dell'anticipazione per l'acquisto della casa;
della contrattazione per i dipendenti della Banca d'Italia; della ge-
stione speciale costituita a seguito della soppressione dell'Ente nazio-
nale di previdenza e assistenza delle ostetriche . . . . . . . . . . . . . . . . 175
5.4. Segue: D) Il differimento del pagamento degli aumenti maturati . . . . 178
5.5. Segue: E) Il diritto alla pensione e la durata minima del periodo di
svolgimento dell'attivita lavorativa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 179
5.6. Segue: F) Il rapporto tra la contribuzione, in Italia e negli Stati
membri della Comunita Europea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 180
5.7. Segue: G) Crediti per prestazioni previdenziali e cumulo di interessi
e rivalutazione monetaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 182
310 Indice sommario

5.8. Segue: H) Commisurazione del trattamento pensionistico alla durata
del rapporto e possibilita di revoca delle dimissioni dal servizio . . . .
` 183
5.9. Segue: I) Requisito dell'eta e riforma del settore. Il caso degli spedi-
`
zionieri doganali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 184
5.10. Segue: L) I trattamenti pensionistici di avvocati e geometri ed il
principio dell'autonomia e dell'equilibrio finanziario delle rispettive
Casse. La ricongiunzione dei periodi assicurativi singolarmente insuf-
ficienti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 186
5.11. Segue: M) Il caso della domanda di referendum per abolire la ge-
stione esclusiva dell'INAIL . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 190
5.12. Segue: N) La disciplina risarcitoria dei danni da vaccinazione obbli-
gatoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 192
5.13. Segue: O) La previdenza complementare ed il suo rapporto con
quella obbligatoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 198


CAPITOLO SESTO
GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE IN MATERIA
DI RAPPORTO STATO-ENTI TERRITORIALI MINORI

6.1. La questione dell'impignorabilita dei crediti dei Comuni e delle ASL
`
ed il problema della tutela dei creditori. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 201
6.2. Il rapporto tra finanziamento regionale di enti sub regionali e fi-
nanza statale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 206
6.3. Il caso del contributo di solidarieta ex art. 38 dello Statuto della
`
Regione siciliana ed i rapporti con la finanza statale . . . . . . . . . . . . 209
6.4. Contenimento della spesa pubblica in genere ed in materia sanitaria e
limiti all'intervento restrittivo dello Stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 210
6.5. Programmi di investimento, trasferimento di funzioni e copertura
finanziaria incerta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 212
6.6. Autonomia regionale, scelta delle fonti di finanziamento e finalita di `
impiego delle risorse; limiti all'ingerenza statale derivanti dall'impo-
sizione di limiti di spesa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 216
6.7. Scopo e limiti del controllo della Corte dei Conti dopo la riforma del
1994. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 224
6.8. Il caso della destinazione del gettito dell'imposta sull'assicurazione
della responsabilita civile da circolazione dei veicoli a motore . . . . .
` 227
6.9. L'autonomia regionale rispetto al finanziamento della gestione degli
asili nido ed il problema del vincolo di destinazione . . . . . . . . . . . . . 228
6.10. Il controllo della spesa degli enti locali in sede contrattuale e di
previsione delle spese correnti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 229
6.11. Autonomia regionale e ricerca scientifica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 233
Indice sommario 311

CAPITOLO SETTIMO
` `
IL SALTO DI QUALITA DEL CONCETTO DI COMPATIBILITA ECONOMICA

7.1. L'emersione dei profili privatistici della compatibilita economica e `
l'estensione della sua funzione sistematica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 237
7.2. La presenza della compatibilita economica, in materie diverse. Il
`
riferimento alla proporzionalita e alla presupposizione. Il ruolo del
`
principio di solidarieta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
` 240
7.3. La transizione dalla concezione economicistica a quella personalistica
del diritto ed il suo rilievo ricostruttivo: a) sul concetto di propor-
zionalita in genere e nei contratti del consumatore in particolare; b)
`
nella riconsiderazione degli istituti relativi all'equilibrio delle parti
del contratto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 243
7.4. Rapporto tra liberta contrattuale e conoscenza: proiezione sociale
`
della cultura e dimensione etica del mercato . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
7.5. Profili personalistici emergenti dalla disciplina dei rapporti economici
nella Costituzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 247


APPENDICE
`
IL PRINCIPIO DI PROPORZIONALITA SECONDO LA GIURISPRUDENZA
INTERNA E COMUNITARIA DELL'ULTIMO VENTENNIO . . 255


Indice della giurisprudenza citata nel testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 299

Indice della giurisprudenza citata in appendice . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 303

COMMENTI DEI LETTORI A «Compatibilità economica e società pluralista»

Non ci sono commenti per questo volume.

ALTRI LIBRI DI «Mazzù Carlo»