Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Il lavoratore azionista'

Ingrandisci immagine


Il lavoratore azionista


di

Santagata Raffaello

 

Normalmente disponibile in 30/31 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Il lavoratore azionista»

Tipo Libro
Titolo Il lavoratore azionista
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814142741
Pagine VIII-366
Data 2008

INDICE DI «Il lavoratore azionista»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO

Introduzione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1




Capitolo I
IL FENOMENO

1. Il fenomeno e la sua evoluzione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9
2. Partecipazione azionaria dei lavoratori e flessibilità retributiva . . . . . . . 15
3. Il modello di azionariato dei dipendenti 'a platea generalizzata' e la
sua potenziale dimensione partecipativa: fondamento, benefici e 'co-
sti' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
4. Azionariato dei dipendenti e autonomia collettiva . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
5. Il modello di azionariato cosiddetto individuale. Il riconoscimento
normativo di nuove tecniche di remunerazione azionaria . . . . . . . . . . . 36
6. Segue: la remunerazione azionaria come incentivo retributivo:
l'interesse alla massimizzazione del valore di mercato delle azioni . . . . 44
7. Tecniche di remunerazione collegate alle azioni e rendimento della
prestazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50
8. Retribuzione 'azionaria' e interesse alla 'fidelizzazione' del lavorato-
re azionista. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56



Capitolo II
LE FATTISPECIE

1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61
2. La fattispecie del 'dipendente azionista' nella normativa civilistica: in
particolare l'art. 2349 c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
3. Le implicazioni dei vincoli statutari alla trasferibilità delle azioni ex art.
2349 c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
VIII INDICE SOMMARIO


4. Il prestatore di lavoro possessore di strumenti finanziari: stock options e
altri strumenti finanziari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
5. Segue: il potere di nominare amministratori indipendenti, consiglieri di
sorveglianza o sindaci: insussistenza di un disegno di fondo inteso a
valorizzare la previsione dell'art. 46 Cost. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
6. Le altre modalità di ingresso dei dipendenti nel capitale sociale: in
particolare, l'offerta di azioni in sottoscrizione ex art. 2441, ultimo
comma, c.c. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
7. Segue: esclusione (o riduzione) del sovrapprezzo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
8. Segue: il campo di applicazione dell'art. 2441, comma 8, c.c.: critica
dall'interpretazione restrittiva. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94
9. Segue: il significato delle espressioni 'dipendenti' e 'prestatore di la-
voro': proposta di un'interpretazione analogica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99
10. Vincoli statutari (ed extrastatutari) per collegare funzionalmente rap-
porto di lavoro e rapporto sociale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
11. Il dipendente azionista ed il lavoratore titolare di azioni con presta-
zioni accessorie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
12. Le associazioni di dipendenti-azionisti: il ruolo del sindacato . . . . . . . . 113



Capitolo III
STRUMENTI FINANZIARI E RETRIBUZIONE

SEZIONE I
ATTRIBUZIONE DI AZIONI O DI ALTRI STRUMENTI FINANZIARI:
PROFILI DI QUALIFICAZIONE

1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121
2. La qualificazione dell'attribuzione azionaria ex art. 2349 c.c. come atto
di liberalità. I primi ripensamenti della dottrina e della giurisprudenza . 124
3. Riflessioni sulla qualificazione proposta dalla dottrina societaria e la-
vorista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 131
4. Segue: l'attribuzione di alcuni strumenti finanziari diversi dalle azioni,
come le stock options. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 136
5. Assegnazione reiterata di azioni (o di altri strumenti finanziari) come
comportamento concludente ai sensi dell'art. 1362, comma 2, c.c. . . . . 140
6. Segue: assegnazione di azioni (o di altri strumenti finanziari) come uso
aziendale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 146
7. Assegnazione di strumenti finanziari e retribuzione. . . . . . . . . . . . . . . . 152
8. Segue: assegnazione di strumenti finanziari e retribuzione-
corrispettivo: ricadute sistematiche ed applicative. . . . . . . . . . . . . . . . . . 160
9. La configurabilità delle stock options come 'retribuzione' ai sensi
dell'art. 141 TCE. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 166
INDICE SOMMARIO IX

10. Segue: la natura delle stock options erogate da una società terza rispetto
al rapporto di lavoro (sulla c.d. Trennungstheorie) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 173
11. Interferenze tra la disciplina fiscale in materia di partecipazione azio-
naria dei dipendenti e la nozione di retribuzione-parametro . . . . . . . . . 177

SEZIONE II
AZIONARIATO DEI DIPENDENTI
E CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

1. La contrattazione collettiva sull'azionariato dei dipendenti: le tecniche
regolative . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 181
2. La competenza della contrattazione collettiva in materia di azionaria-
to dei dipendenti: spunti comparatistici con l'ordinamento tedesco . . . 186
3. Segue: il ruolo del contratto collettivo aziendale e il principio della li-
bertà di adesione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 191
4. Retribuzione 'azionaria' e principio della retribuzione sufficiente . . . . 199
5. Retribuzione 'azionaria' e principio di proporzionalità. . . . . . . . . . . . . 207



Capitolo IV
AZIONARIATO DEI LAVORATORI
E VICENDE DEL RAPPORTO DI LAVORO

1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 217
2. La configurazione del negozio di emissione di azioni (o di stock op-
tions) come contratto a causa mista: rilievi critici. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 219
3. Segue: l'autonomia del rapporto societario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 223
4. Immunità del rapporto societario dalle vicende estintive del contratto
di lavoro. a) Profili di diritto societario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 225
5. Segue: b) profili giuslavoristici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 228
6. L'ipotesi di un collegamento tra il contratto di lavoro e l'acquisto dei
diritti partecipativi. Il licenziamento del lavoratore possessore di stock
options . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 232
7. Segue: il licenziamento per ragioni oggettive. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 241
8. Clausole di decadenza (o di riscatto) e libertà di recesso. . . . . . . . . . . . . 244
9. Segue: disponibilità del potere di recesso del lavoratore mediante clau-
sole di fidelizzazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 247
10. Segue: rilevanza costituzionale dell'interesse alla 'fidelizzazione' del
rapporto di lavoro. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 253
11. Segue: disponibilità del potere di recesso del lavoratore: raffronto con
altre clausole di fidelizzazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 256
12. Il controllo giudiziale sulla validità delle clausole di decadenza e delle
clausole di riscatto in caso di dimissioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 262
X INDICE SOMMARIO


13. Segue: la congruità della durata del periodo di permanenza in azienda e
del compenso: profili applicativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 268



Capitolo V
RAPPRESENTANZA COLLETTIVA DEI LAVORATORI AZIONISTI
E DIRITTI DI PARTECIPAZIONE ALLE DECISIONI DELLA SOCIETÀ

1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 273
2. L'attualità del dibattito sulla dimensione partecipativa dell'azionariato
dei lavoratori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 275
3. La direttiva n. 01/86 come strumento per promuovere la dimensione
partecipativa dell'azionariato dei dipendenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 278
4. Segue: il favor del diritto comunitario verso il modello di impresa stake-
holder. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 284
5. L'impatto della legislazione comunitaria nell'ordinamento italiano:
problemi e prospettive concernenti la dimensione partecipativa
dell'azionariato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 294
6. L'introduzione per via contrattuale di una partecipazione organica dei
lavoratori azionisti: la formula di rinvio 'aperta' rinvenibile nell'art.
46 Cost. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 299
7. La compatibilità di forme di partecipazione organica dei lavoratori
azionisti previste in sede contrattuale collettiva con i limiti deducibili
dagli artt. 41, 42 e 4 Cost. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 304
8. Segue: irrilevanza del danno alla capacità competitiva dell'impresa. . . . . 310
9. Segue: ... i limiti derivanti dall'ordinamento societario: la rottura del
rapporto tra 'proprietà' e 'potere' nel nuovo diritto delle società. . . . 313
10. La rappresentanza dei lavoratori azionisti negli organi sociali: l'ipotesi
di una legislazione di sostegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 319
11. Rilievi conclusivi: le implicazioni sull'assetto di interessi del contratto
di lavoro. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 325


Bibliografia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 333
Elenco delle abbreviazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 357

COMMENTI DEI LETTORI A «Il lavoratore azionista»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Il lavoratore azionista»

ALTRI SUGGERIMENTI

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Il lavoratore azionista»