Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'Il contratto di trasporto marittimo di persone'

Ingrandisci immagine


Il contratto di trasporto marittimo di persone

(Univ.Macerata-Fac. giurispr. 2ª serie)


di

Pollastrelli Stefano

 

Normalmente disponibile in 7/8 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «Il contratto di trasporto marittimo di persone»

Tipo Libro
Titolo Il contratto di trasporto marittimo di persone
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814142376
Pagine XI-406
Data 2008
Collana Univ.Macerata-Fac. giurispr. 2ª serie

INDICE DI «Il contratto di trasporto marittimo di persone»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE-SOMMARIO


CAPITOLO I
LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO
1. Individuazione del sistema delle fonti normative del trasporto marittimo di
persone. ........................................................................................................ 2
2. La disciplina di diritto uniforme. Pro'li sistematici delle Convenzioni
internazionali in materia di trasporto marittimo di persone. L'originaria
formulazione della Convenzione di Bruxelles del 29 aprile 1961. .............. 17
3. (Segue). La Convenzione di Bruxelles del 27 maggio 1967. Limitazione della
sfera applicativa ai soli trasporti internazionali di bagagli dei passeggeri.
Problemi di coordinamento con la precedente Convenzione di Bruxelles
del 1961. ....................................................................................................... 25
4. (Segue). Il Progetto di Tokio di Convenzione uni'cata di alcune regole rela-
tive al trasporto marittimo di passeggeri e loro bagagli. ............................. 31
5. Caratteri generali della Convenzione di Atene del 13 dicembre 1974 e i re-
quisiti di internazionalità di « trasporto marittimo ». Il quadro normativo
di riferimento e le ragioni della mancata rati'ca dello Stato italiano. .......... 33
6. (Segue). Gli emendamenti alla Convenzione di Atene. Dai Protocolli di Lon-
dra del 1976 e del 1990 al Protocollo di Londra del 1° novembre 2002. ...... 49
7. Le iniziative dell'Unione Europea in materia di trasporto marittimo di
passeggeri. La proposta di Regolamento comunitario relativa alla respon-
sabilità del vettore per il trasporto di persone via mare e per vie navigabili
interne. ........................................................................................................ 62
8. Le norme di diritto internazionale privato marittimo. La nazionalità della
nave come criterio di collegamento della legge regolatrice i rapporti atti-
nenti alla navigazione marittima. Critiche e tentativi di modi'ca allo sche-
ma normativo sui con'itti di legge nel settore marittimo. I contributi della
dottrina e giurisprudenza. ............................................................................ 70
9. La legge regolatrice del trasporto marittimo di persone. Analisi dell'art. 10
cod. nav. Il criterio della « funzione preponderante » della nave nel traspor-
to marittimo e negli altri contratti di utilizzazione della nave. ................... 86
10. La Convenzione di Roma del 19 giugno 1980 sulla legge applicabile alle ob-
bligazioni contrattuali. Il carattere « universale » della Convenzione e la sua
incidenza applicativa sulle norme di con'itto italiane in materia di traspor-
to marittimo, aereo e terrestre. I rapporti della Convenzione di Roma con
le altre convenzioni di diritto uniforme materiale sui trasporti. I diversi
criteri di collegamento per il contratto di trasporto marittimo di persone. 96
VIII INDICE-SOMMARIO


11. (Segue). La legge applicabile ai contratti conclusi dai consumatori e i diversi
criteri di collegamento. Limiti e deroghe al criterio generale. L'esclusione
dei contratti di trasporto e problemi interpretativi sull'applicabilità ai con-
tratti di viaggio marittimo turistico. Analisi critica. ..................................... 106
12. (Segue). Il criterio della « lex voluntatis » nel trasporto marittimo di persone.
Le soluzioni adottate dalla Convenzione di Roma del 1980. ....................... 119
13. La riforma di diritto internazionale privato italiano introdotta con legge 31
maggio 1995, n. 218. La situazione normativa del trasporto marittimo. .... 123
14. La disciplina nazionale. Il codice della navigazione. In particolare, i rap-
porti tra l'art. 1 cod. nav. e l'art. 1680 cod. civ. La rilevanza del principio
« dell'analogia prioritaria » per una rinnovata indagine metodologica nella
sistematica delle fonti del diritto della navigazione. ....................................... 126
15. Il codice del consumo e il contratto di trasporto marittimo. Il problema della
quali'ca di « consumatore o utente » del passeggero marittimo. .................... 132


CAPITOLO II
LA RESPONSABILITÀ DEL VETTORE NEL TRASPORTO
MARITTIMO
1. La de' nizione di contratto di trasporto marittimo di persone. Obblighi
di prestazione e obblighi di protezione del vettore. I rilievi critici della
dottrina........................................................................................................ 143
2. La struttura unitaria del regime di responsabilità contrattuale nel traspor-
to di persone. L'evoluzione della giurisprudenza sull'onere della prova
nell'accertamento della responsabilità per infortuni al passeggero nel tra-
sporto terrestre, marittimo ed aereo. Tentativi della dottrina civilistica e
navigazionistica per uniformare il concetto di prova liberatoria a carico del
vettore. ........................................................................................................ 150
3. La responsabilità per ritardo o per inesecuzione del trasporto marittimo.
La disciplina del codice della navigazione in materia di impedimenti all'ese-
cuzione del trasporto. ................................................................................. 167
4. La responsabilità per danni alla persona del passeggero. Analisi dell'art. 409
cod. nav. La delimitazione temporale della responsabilità. Dottrina e giuri-
sprudenza a confronto. Divergenze sulla teoria della distinzione tra sinistri
« in occasione » e sinistri « a causa » del trasporto. ..................................... 175
5. La responsabilità per danni alla persona del passeggero nella Convenzione
di Atene del 13 dicembre 1974. La posizione del vettore marittimo e gli
oneri probatori a carico del passeggero. ...................................................... 193
6. Il nuovo regime di responsabilità per danni alla persona del passeggero nel
Protocollo di Londra del 1° novembre 2002. L'introduzione del principio
della responsabilità oggettiva. Critiche della dottrina e teorizzazione di un
sistema di sicurezza sociale........................................................................... 198
7. (Segue). Il diritto alla limitazione del debito del vettore marittimo. Conside-
razioni sull'istituto del limite risarcitorio per danni alle persone. ............... 206
8. (Segue). L'assicurazione obbligatoria della responsabilità del vettore e l'azio-
ne diretta del passeggero nei confronti dell'assicuratore. ............................ 214
INDICE-SOMMARIO IX

9. Il regime della responsabilità per danni causati ai passeggeri trasportati
via mare e per vie navigabili interne nella proposta di Regolamento comu-
nitario. ........................................................................................................ 216
10. Ri'essioni conclusive e pro'li ricostruttivi della tutela risarcitoria dei dan-
ni al passeggero marittimo. Il problema della diretta interazione dell'istitu-
to della limitazione del debito dell'armatore con la disciplina del trasporto
marittimo di persone. Ri'essi applicativi sulla normativa interna. ............ 220


CAPITOLO III
LA DISCIPLINA DEL TRASPORTO DEI BAGAGLI E
DELL'AUTOVEICOLO AL SEGUITO DEL PASSEGGERO
1. Il problema della nozione di « bagaglio ». Il signi'cato di « oggetti perso-
nali » e di « oggetti di altra natura ». La portata applicativa dell'art. 410
cod. nav. ....................................................................................................... 233
2. Le diverse distinzioni di bagaglio. La differenza tra « bagaglio registrato e
non registrato » e « bagaglio consegnato e non consegnato ». La disciplina
interna del codice della navigazione. ............................................................ 236
3. La natura giuridica del trasporto di bagaglio. Gli obblighi del vettore. Il
trasporto del bagaglio « abusivo » o irregolare. Le ri'essioni della giurispru-
denza italiana. .............................................................................................. 239
4. Il sistema del codice della navigazione sulla responsabilità del vettore in
caso di perdita ed avaria dei bagagli. Il principio della limitazione del debito
e il regime della decadenza a carico del passeggero. .................................... 242
5. Particolari disposizioni normative sui bagagli. I bagagli non ritirati. Il pe-
gno legale sui bagagli. I bagagli e la contribuzione alle avarie comuni......... 247
6. La disciplina internazionale dei bagagli nella Convenzione di Atene del 13
dicembre 1974 e le modi'che apportate dal Protocollo di Londra del 1°
novembre 2002. La disciplina dei bagagli nella proposta di Regolamento
comunitario. ............................................................................................... 252
7. La disciplina del veicolo al seguito del passeggero. Le posizioni della giuri-
sprudenza e della dottrina nell'individuazione della fattispecie. Pro'li siste-
matici e prospettive di riforma. .................................................................. 258


CAPITOLO IV
IL CONTRATTO DI CROCIERA MARITTIMA
1. Il fenomeno delle crociere marittime. .......................................................... 265
2. La de'nizione di contratto di crociera marittima. ...................................... 268
3. L'indagine della dottrina e giurisprudenza sulla natura giuridica del con-
tratto di crociera. Elaborazioni tradizionali sul contratto di mandato e di
trasporto. L'affermazione della teorizzazione del contratto misto. Analisi
critiche e complessità della 'gura giuridica della crociera marittima. .......... 270
X INDICE-SOMMARIO


4. Le ulteriori soluzioni avanzate dalla dottrina. La prospettazione della teo-
ria della « locatio operis ». L'orientamento della giurisprudenza di legittimi-
tà sul contratto di crociera. .......................................................................... 277
5. Dalla crociera marittima al viaggio marittimo « tutto compreso ». Dal codi-
ce della navigazione al codice del consumo. Il contratto di crociera maritti-
ma quale emergente categoria dei « contratti del consumatore ». Ri'essioni
conclusive..................................................................................................... 281


CAPITOLO V
LA PRESCRIZIONE
1. La prescrizione marittima. Cenni storici. Sfera di applicazione dell'art. 418
cod. nav. La prescrizione nel trasporto cumulativo e la deroga al vincolo di
solidarietà posto dall'art. 1294 cod. civ. ...................................................... 291
2. La disciplina della prescrizione in materia di trasporto marittimo di perso-
ne e il problema interpretativo dell'ultimo comma dell'art. 418 cod. nav.
L'operatività della prescrizione nel sistema della Convenzione di Atene del
1974 e la decorrenza del termine. Le novità introdotte dal Protocollo di
Londra del 2002. ......................................................................................... 298
3. La prescrizione dei diritti derivanti dal trasporto marittimo di bagagli se-
condo il codice della navigazione. Le critiche della dottrina all'art. 418 cod.
nav. La prescrizione nel sistema internazionale della Convenzione di Atene
del 1974. ...................................................................................................... 303
4. La prescrizione e la decadenza in materia turistica. I principi accolti dal co-
dice del consumo e i ri'essi applicativi sul contratto di crociera marittima.
Considerazioni conclusive. .......................................................................... 305


CONCLUSIONI........................................ 311

APPENDICI
1. International Convention for the Uni'cation of Certain Rules Relating to
the Carriage of Passengers By Sea, 1961 (with Protocol of Signature) ...... 323
2. International Convention for the Uni'cation of Certain Rules Relating to
Carriage of Passengers' Luggage By Sea, 1967 ................................................. 331
3. Athens Convention Relating to the Carriage of Passengers and Their Luggage
By Sea, 1974 ................................................................................................. 341
4. Protocol of 2002 to the Athens Convention relating to the Carriage of Passen-
gers and their Luggage by Sea, 1974 ............................................................... 353
5. Athens Convention relating to the Carriage of Passengers and their Luggage by
Sea, 2002 ' Consolidated text of the Athens Convention relating to the Carria-
ge of Passengers and their Luggage by Sea, 1974 and the Protocol of 2002 to the
Convention .................................................................................................. 371
INDICE-SOMMARIO XI

Indice degli Autori ........................................................................................ 393
Indice analitico alfabetico .............................................................................. 401

COMMENTI DEI LETTORI A «Il contratto di trasporto marittimo di persone»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «Il contratto di trasporto marittimo di persone»

ALTRI LIBRI DI «Pollastrelli Stefano»

ALTRI SUGGERIMENTI

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «Il contratto di trasporto marittimo di persone»