Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali'

Ingrandisci immagine


La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali

(Teoria e pratica del diritto.IV)


di

Talani Mario

 

Disponibilità immediata
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali»

Tipo Libro
Titolo La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814139628
Pagine VIII-302
Data 2008
Collana Teoria e pratica del diritto.IV

INDICE DI «La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE


Prefazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IX




CAPITOLO I
LA CONFERENZA DI SERVIZI NELLA LEGGE GENERALE
SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO N. 241/1990,
SUE TIPOLOGIE, NATURA GIURIDICA
E LA SUCCESSIVA STRATIFICAZIONE NORMATIVA

1. I precedenti storici specifici (dalla legge n. 1643/1962 istitutiva
dell'ENEL alla legge n. 135/1990 in tema di AIDS). . . . . . . . . 1
2. La formulazione originaria dell'art. 14 legge n. 241/1990. La confe-
renza di servizi come efficace strumento di coordinamento infra-
strutturale tra P.A. e come mezzo di reductio ad unitatem della P.A.
pluralistica. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
2.1. I diversi tipi di conferenza di servizi: istruttoria e decisoria. . 42
2.2. La partecipazione dei privati nella conferenza di servizi . . . 71
2.3. Il principio del consenso unanime. Natura giuridica: la tesi di
organo collegiale straordinario della P.A. e la tesi di organo di
raccordo tra P.A. o modulo procedurale per la conclusione di
accordi organizzativi tra P.A.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
2.4. Ipotesi di definizione dei rapporti tra soggetto rappresentante
ed ente pubblico rappresentato nella conferenza di servizi. . 102
3. Le modifiche apportate dalle leggi n. 537/1993 e n. 273/1995 . . . . 110



CAPITOLO II
LE MODIFICHE APPORTATE DALLA LEGGE N. 127/1997

1. I correttivi al principio del consenso unanime in caso di motivato
dissenso espresso da una P.A. partecipante alla conferenza di servizi. 123
2. Le ulteriori modifiche introdotte dalle leggi n. 127/1997 e n.
191/1998 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 136
VIII INDICE



CAPITOLO III
L'ATTUALE DISCIPLINA NORMATIVA DELL'ISTITUTO
DI CUI ALLE LEGGI N. 340/2000 E N.15/2005

1. Il superamento del criterio del consenso unanime con l'adozione
della regola della maggioranza. Ipotesi eccezionale relativa ai c.d.
interessi forti. Il dissenso propositivo espresso dalla P.A. parte-
cipante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
1.1. Ulteriori novità di diritto sostanziale introdotte dalle leggi n.
340/2000 e n. 15/2005 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 180
2. Le regole di procedura di cui all'art. 14-ter legge n. 241 /1990. . . . 191
3. Casi particolari di conferenza di servizi: a) la conferenza preliminare
o anticipata su progetti preliminari di opere private di particolare
complessità e di opere pubbliche e di interesse pubblico. Sua fun-
zione predecisoria; b) la conferenza di servizi per procedimenti
amministrativi connessi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 213
4. La natura giuridica della determinazione conclusiva della confe-
renza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 232
4.1. Problematica di diritto sostanziale: configurabilità di un'au-
totutela decisoria in capo alle P.A. partecipanti alla confe-
renza di servizi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 239
5. Problematiche di diritto processuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . 242
5.1. Esclusione ingiusta di una P.A. da una conferenza di servizi e
impugnabilità della determinazione conclusiva conferenziale
e del provvedimento finale ad opera della P.A. pretermessa . 243
5.2. Impugnabilità, ad opera di una P.A. partecipante, della de-
terminazione conclusiva conferenziale e dell'atto provvedi-
mentale finale adottato dall'autorità amministrativa proce-
dente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 247
5.3. L'impugnazione delle 'conferenze di servizi'. Problema pro-
cessuale relativo all'individuazione delle parti da intimare nel
giudizio amministrativo. Configurabilità in capo alla confe-
renza di servizi di una legittimazione processuale passiva . . 259


CAPITOLO IV
CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE . . . . . . . . 271



Indice bibliografico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 293

COMMENTI DEI LETTORI A «La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali»

ALTRI SUGGERIMENTI

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «La conferenza di servizi. Nuovi orientamenti giurisprudenziali»