Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore'

Ingrandisci immagine


L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore

(Univ.Modena e R. E.-Fac. giur. sc. giur.)


di

Pinardi Roberto

 

Normalmente disponibile in 7/8 giorni lavorativi
In promozione
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore»

Tipo Libro
Titolo L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore
Autore
Editore

Giuffrè


EAN 9788814136795
Pagine VIII-212
Data 2008
Collana Univ.Modena e R. E.-Fac. giur. sc. giur.

INDICE DI «L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO


Introduzione ........................................................................................................................................... 1


CAPITOLO I
IL PROBLEMA

1. I confini dell'horror vacui ................................................................................................................ 5
2. Il dilemma della Corte costituzionale .......................................................................................... 15
2.1. Le ragioni di ordine pragmatico che stanno alla base del timore della Consulta .......... 16
2.1.1. Uno sguardo agli altri ordinamenti ........................................................................ 25
2.1.1.1. Brevi cenni ai sistemi di giudizio sulle leggi di natura « preventiva » .............. 25
2.1.1.2. I sistemi di giudizio sulle leggi di carattere « successivo » ................................ 28
2.1.1.2.1. Ordinamenti nei quali gli strumenti per limitare l'impatto dell'accoglimen-
to sono previsti in via normativa .................................................................... 28
2.1.1.2.2. Ordinamenti nei quali gli strumenti per limitare l'impatto dell'accoglimen-
to sono stati « creati », in via giurisprudenziale, dallo stesso giudice delle
leggi .................................................................................................................... 36
2.1.1.3. La Corte di giustizia delle Comunità europee .................................................. 47
2.2. Il principio di « continuità » come esigenza di rilievo costituzionale ............................. 52
3. La « miopia » dei Costituenti ed il superamento necessario della inappagante logica binaria
conformità/difformità della norma impugnata ........................................................................ 63




CAPITOLO II
I TENTATIVI DI SOLUZIONE

1. Esternazioni del Presidente della Corte e « seguito » delle pronunce d'accoglimento .......... 69
1.1. Esternazioni sul problema in generale del (mancato) « seguito » legislativo alle pro-
nunce della Corte ................................................................................................................ 70
1.2. Esternazioni a spiegazione o difesa di specifiche tecniche decisionali ......................... 71
1.3. Esternazioni finalizzate all'attuazione di singole pronunce costituzionali .................... 73
2. L'utilizzo del tempo della decisione costituzionale quale mezzo per prevenire pericolose
« discontinuità » ............................................................................................................................. 75
2.1. Strumenti che la Corte utilizza per rinviare il momento della deliberazione del dispo-
sitivo caducatorio ................................................................................................................. 76
2.2. L'allontanamento, nel tempo, del prodursi degli effetti ricollegabili al dispositivo di
accoglimento già deliberato ............................................................................................... 81
3. Le strategie decisionali utilizzate dal giudice delle leggi allo scopo di ovviare alla paura del
VIII INDICE SOMMARIO

« vuoto » ........................................................................................................................................ 84
3.1. Quando la Corte decide ' di non decidere ................................................................... 88
3.1.1. Le pronunce di « incostituzionalità accertata ma non dichiarata » ................... 88
3.1.2. Le decisioni di manifesta inammissibilità (o infondatezza) per « insufficiente
sforzo interpretativo » ........................................................................................... 93
3.2. Pronunce (di merito) che non producono « lacune » normative .................................. 98
3.2.1. Le decisioni « interpretative » .............................................................................. 98
3.2.2. Le sentenze « manipolative » (di regole o princìpi) ........................................... 106
3.2.3. Altri recenti schemi decisionali ........................................................................... 109
3.3. Tecniche decisionali volte a limitare i normali effetti caducatori di una dichiarazio-
ne d'incostituzionalità ...................................................................................................... 114
3.3.1. I « moniti » al legislatore ...................................................................................... 114
3.3.2. Le sentenze di « incostituzionalità differita » ..................................................... 116
3.3.3. Un nuovo modello argomentativo' La sent. n. 196 del 2004 .......................... 118




CAPITOLO III
L'EFFICACIA DELLE TECNICHE DECISIONALI
UTILIZZATE DALLA CORTE ALLO SCOPO DI OVVIARE
ALL'INERZIA DEL LEGISLATORE

1. Necessità, in via preliminare, di procedere ad una (ri)classificazione dei modelli decisiona-
li descritti in precedenza .............................................................................................................. 121
1.1. Decisioni con cui la Consulta si rivolge, in primis, ai giudici comuni ............................ 123
1.2. Decisioni con cui la Corte dialoga direttamente con gli organi legislativi .................... 127
1.3. Su un tipo di pronuncia costituzionale che si rivolge ad entrambi gli interlocutori
istituzionali del giudice delle leggi ..................................................................................... 129
2. La (sostanziale) indifferenza del legislatore agli inviti formulati dalla Corte costituzionale.. 131
2.1. Riflessioni di sintesi su alcune (possibili) cause dell'inerzia legislativa ......................... 139
3. Il dialogo, più soddisfacente, tra la Corte e i giudici comuni .................................................. 155
3.1. Brevi cenni alle ragioni (evolutive) di un rapporto collaborativo .................................. 162




CAPITOLO IV
UN PERICOLO, OGGI

1. Sul legame « virtuoso » Corte-giudici ........................................................................................ 169
2. La Consulta, oggi, chiede troppo' Ovvero: alcune riflessioni sul (nuovo) rapporto tra
Corte e giudice comuni tra (immutate) esigenze di « continuità » e limiti fisiologici dei
poteri assegnati agli organi giurisdizionali ................................................................................ 174


Bibliografia ............................................................................................................................................. 191

COMMENTI DEI LETTORI A «L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore»

ALTRI LIBRI DI «Pinardi Roberto»

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «L' horror vacui nel giudizio sulle leggi. Prassi e tecniche decisionali utilizzate dalla Corte costituzionale allo scopo di ovviare all'inerzia del legislatore»