Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Brocardo del giorno

Copertina di 'I contratti di intermediazione. Con CD-ROM'

Ingrandisci immagine


I contratti di intermediazione. Con CD-ROM

(Il diritto applicato)

 

Disponibile in 30/31 gg. Disponibilità incerta a causa dell'emergenza sanitaria
In promozione
Spedizione gratuita (dettagli)
Allegati: Indice

DETTAGLI DI «I contratti di intermediazione. Con CD-ROM»

Tipo Libro
Titolo I contratti di intermediazione. Con CD-ROM
A cura di Cassano G., Di Giandomenico M. E.
Editore

CEDAM


EAN 9788813297169
Pagine LXVI-1150
Data ottobre 2009
Collana Il diritto applicato

INDICE DI «I contratti di intermediazione. Con CD-ROM»

Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

INDICE SOMMARIO


Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie ......... Pag. XXV
Introduzione ..................................................... » XXXI


Capitolo I
IL MANDATO
di Gianni Baldini

1. Il contratto di mandato: inquadramento e qualifica-
zione ........................................................... Pag. 2
1.1. Definizione e contenuto ............................. » 2
1.2. Disciplina: conclusione del contratto ed ele-
menti essenziali ........................................ » 4
1.3. Distinzione con altre figure contrattuali ......... » 11
1.4. (Segue): mandato e rappresentanza ............... » 16
2. Le obbligazioni del mandatario .......................... » 20
2.1. L'obbligo generale di diligenza nello svolgi-
mento dell'incarico ex art. 1710 c.c. Il ruolo
della clausola generale di correttezza e buona
fede ex art. 1175 c.c. ................................. » 20
2.2. Le obbligazioni principali: compimento dell'at-
tività giuridica e rimessione al mandante di
quanto ricevuto a causa del mandato ............. » 27
2.3. Obbligazioni accessorie: obbligo di informazio-
ne, di rendiconto, di custodia e salvaguardia ... » 31
3. Le obbligazioni del mandante ............................ » 38
3.1. L'anticipazione dei mezzi al mandatario: obbli-
go od onere' ........................................... » 38
3.2. Gli altri obblighi: rimborsi delle spese anticipa-
te e corresponsione del compenso ................ » 39
VI INDICE SOMMARIO



3.3. (Segue): il diritto all'indennizzo dei danni subiti
nell'esecuzione dell'incarico ........................ Pag. 42
4. Profili di responsabilità del mandatario e del man-
dante ........................................................... » 44
4.1. L'inadempimento ..................................... » 44
4.2. I rimedi: risarcimento del danno e recesso ...... » 48
4.3. (Segue): la risoluzione: per inadempimento ..... » 50
4.4. (Segue): per eccessiva onerosità; per impossibi-
lità sopravvenuta ...................................... » 53
4.5. Tutela dei crediti del mandatario ex artt. 1712 e
2761 c.c. ................................................ » 56
4.6. L'eccesso di mandato ex art. 1711 c.c. ........... » 58
4.7. (Segue): differenze con altri istituti: negotiorum
gestio e arricchimento senza causa ................ » 62
4.8. Profili di responsabilità del mandante e del
mandatario: la ratifica ex art. 1711 c.c. ........... » 63
5. Sostituzione del mandatario e submandato ........... » 68
5.1. Sostituzione del mandatario: inquadramento
del problema ........................................... » 68
5.2. (Segue): articolazione della fattispecie e profili
di responsabilità del mandante, del mandatario
e del sostituto .......................................... » 70
5.3. (Segue): i rapporti fra mandante e sostituto ..... » 73
5.4. Il submandato: inquandramento della figura ... » 74


SEZ. I - IL MANDATO A STRUTTURA
SOGGETTIVAMENTE COMPLESSA

1. Il contratto di mandato con struttura soggettivamen-
te complessa: generalità .................................... Pag. 77
2. Pluralità di mandanti: il mandato collettivo ........... » 79
2.1. Individuazione della fattispecie: pluralità di
soggetti ed unicità/indivisibilità dell'affare e
dell'interesse perseguito dal mandatario ......... » 79
2.2. (Segue): l'unico atto e il patto espresso di irre-
vocabilità ............................................... » 83
2.3. Inadempimento del mandatario verso alcuni
mandanti ................................................ » 84
3. Pluralità di mandati: inquadramento della fattispecie
e ricognizione delle principali problematiche ......... » 86
INDICE SOMMARIO VII

3.1. Mandato disgiuntivo: solidarietà fra i mandata-
ri, procedimento di formazione del contratto,
eventi estintivi ......................................... Pag. 88
3.2. (Segue): disciplina dell'inadempimento e profili
di responsabilità ....................................... » 92
3.3. Mandato congiuntivo: definizioni e modalità di
perfezionamento del contratto ..................... » 93
3.4. (Segue): disciplina dell'esecuzione ed effetti
delle cause di scioglimento del contratto ........ » 96
3.5. (Segue): disciplina dell'adempimento e profili
di responsabilità: casistica ........................... » 99


SEZ. II - LE VICENDE ESTINTIVE DEL RAPPORTO:
CAUSE GENERALI E PARTICOLARI

1. L'estinzione del mandato: cause generali e particola-
ri di cessazione del rapporto .............................. Pag. 103
2. Cause generali di estinzione .............................. » 105
2.1. Morte, interdizione, inabilitazione del mandan-
te o del mandatario ................................... » 105
2.2. L'esercizio di un'attività d'impresa ............... » 107
2.3. Ultrattività del mandato e profili di responsabi-
lità del madante e del mandatario ................. » 108
2.4. Mancata conoscenza della causa di estinzione e
opponibilità al mandante dell'atto compiuto
dal mandatario in esecuzione dell'incarico ...... » 111
2.5. (Segue): il mandato post mortem: ammissibili-
tà ......................................................... » 112
3. Cause particolari di estinzione ........................... » 113
3.1. La revoca del mandato: inquadramento, carat-
teristiche e ragione giustificativa ................... » 113
3.1.1. L'atto di revoca: natura, definizione e
forma della dichiarazione ................... » 115
3.1.2. Limiti al potere di revoca e responsabili-
tà ................................................. » 117
3.1.3. Tipologie di revoca e responsabilità del
mandante. Irrevocabilità relativa e irre-
vocabilità assoluta ............................ » 118
3.1.4. (Segue): la revoca del mandato libera-
mente revocabile, del mandato irrevoca-
VIII INDICE SOMMARIO



bile per volontà delle parti, del mandato
oneroso ......................................... Pag. 120
3.1.5. La revoca del mandato in rem propriam e
del mandato collettivo ....................... » 122
3.1.6. Il risarcimento del danno per recesso
(senza giusta causa) del mandante. Man-
dato oneroso (ex art. 1725 c.c.) e quanti-
ficazione del pregiudizio .................... » 123
3.1.7. (Segue): la posizione della Corte di Cas-
sazione .......................................... » 126
3.1.8. Mandato irrevocabile (ex art. 1723 1o
co.) e determinazione del danno risarci-
bile. Conclusioni ............................. » 128
3.2. La rinunzia del mandatario: inquadramento e
definizioni .............................................. » 131
3.2.1. Profili di responsabilità del mandatario:
rinunzia al mandato a tempo determina-
to ................................................. » 132
3.2.2. Rinunzia nel mandato a tempo indeter-
minato .......................................... » 135
3.2.3. Il risarcimento del danno: differenze fra
revoca e rinunzia e qualificazione dell'in-
teresse leso ..................................... » 138
3.2.4. La rinunzia come atto lecito dannoso o
come illecito contrattuale' ................. » 140



SEZ. III - IL MANDATO IN REM PROPRIAM

1. Il mandato in rem propriam. Cenni introduttivi ...... Pag. 143
2. La struttura del mandato in rem propriam. L'interes-
se del mandatario o del terzo ............................. » 146
2.1. Rapporto fra mandato e interesse giuridico del
mandatario ............................................. » 149
2.2. Il mandato in rem propriam quale complessa
pattuizione diretta alla soddisfazione dell'inte-
resse del mandatario o del terzo ................... » 151
3. Limiti operativi e profili di responsabilità delle parti
nel mandato in rem propriam. Casistica ................ » 155
3.1. Mandato all'incasso e cessione di credito ........ » 156
INDICE SOMMARIO IX

3.2. Mandato in rem propriam e rappresentanza
processuale del mandatario ......................... Pag. 160
3.3. Mandato alle liti a transigere una controver-
sia ........................................................ » 162
3.4. Mandato in favore di terzi e mandato nell'interes-
se del terzo. Inquadramento della fattispecie ... » 163
3.5. (Segue): irrevocabilità del mandato nell'interes-
se del terzo e profili di responsabilità ............ » 165
4. Irrilevanza verso i terzi delle vicende inerenti i rap-
porti fra mandante e mandatario: l'inefficacia della
revoca .......................................................... » 168
5. Il mandato in rem propriam e la morte del mandante . » 170
6. Effetti del mandato in rem propriam .................... » 172
6.1. Precisazioni sull'inefficacia della revoca: effetti
diversi da quelli estintivi; risarcimento del dan-
no e risoluzione ....................................... » 172
6.2. Ragioni giustificative della peculiare disciplina
della revoca e della non applicazione delle cau-
se generali di estinzione del mandato al manda-
to in rem propriam .................................... » 174
6.3. Efficacia della revoca: patto di deroga alla irre-
vocabilità e giusta causa ............................. » 176
7. Il fallimento e lo scioglimento del mandato in rem
propriam ....................................................... » 178
7.1. Inquadramento del problema ...................... » 178
7.2. Cenni sul dibattito in corso in dottrina e giuri-
sprudenza sugli effetti estintivi del fallimento
del mandante: opinione contraria ................. » 179
7.3. Revocabilità del mandato a seguito della dichia-
razione di fallimento ................................. » 184
7.4. Opinione favorevole al prodursi di effetti estin-
tivi a seguito della pronuncia di fallimento del
mandante ............................................... » 188


SEZ. IV - IL FENOMENO FIDUCIARIO
E L'AGIRE PER CONTO ALTRUI

1. Considerazioni introduttive: il fenomeno della disso-
ciazione fra titolarità del diritto e interesse sottostan-
te. Il piano dell'indagine ................................... Pag. 191
X INDICE SOMMARIO



2. Il concetto di fiducia: negozio fiduciario e proprietà
fiduciaria ...................................................... Pag. 194
3. Limiti di ammissibilità del pactum fiduciae ............ » 200
4. Interpretazioni evolutive del concetto di proprietà
fiduciaria: elementi di realità sostanziale e tutela ob-
bligatoria ...................................................... » 204
5. Ricostruzione del fenomeno fiduciario in relazione
alle finalità perseguite dalle parti ........................ » 207
6. Il mandato come negozio paradigmatico attuativo
della c.d. fiducia gestione .................................. » 209
6.1. Proprietà fiduciaria e negozio fiduciario ......... » 211
6.2. La «proprietà» del mandatario .................... » 214


SEZ. V - GESTIONE DI INTERESSI ALTRUI,
FIDUCIA E MANDATO SENZA RAPPRESENTANZA

1. Fiducia «gestione» e mandato senza rappresentanza:
la proprietà del mandatario ............................... Pag. 217
1.1. Ricostruzione della posizione giuridica del
mandatario (che acquista o aliena beni immobi-
li o mobili registrati) secondo i principi della
c.d. fiducia romanistica .............................. » 217
1.1.1. Esecuzione del mandato e atto di ritra-
sferimento ex art. 1706 2o co. c.c. Pro-
blemi connessi alla trascrivibilità dell'at-
to ................................................. » 218
1.1.2. Ratio dell'atto di ritrasferimento ex art.
1706 2o co. c.c. nell'ambito del contratto
di mandato. Cenni ........................... » 224
1.2. Ricostruzione della posizione giuridica del
mandatario secondo i principi della c.d. fiducia
germanistica ............................................ » 227
1.2.1. Il mandatario e l'acquisto (o alienazione)
di cosa mobile per conto del mandante
ex art. 1706 1o co. Cenni e rinvio ......... » 230
1.2.2. L'esercizio da parte del mandante dei di-
ritti di credito derivanti dal contratto
concluso dal mandatario con il terzo ex
art. 1705 2o co. c.c. Origine storica ed
evoluzione del fenomeno ................... » 234
INDICE SOMMARIO XI

1.2.3. (Segue): le c.d. azioni contrattuali ........ Pag. 236
1.2.4. (Segue): la pronuncia della Cass. civ.,
s.u., n. 24772/08 e l'art. 1705 1o e 2o co.
I limiti soggettivi di esperibilità dell'azio-
ne di arricchimento ex art. 2041 c.c. ..... » 241
1.2.5. (Segue): il rapporto fra terzo contraente,
mandante e mandatario pretermes-
so ................................................ » 245
1.2.6. Proprietà e legittimazione ad esercitare
diritti derivanti da titoli di credito. Cen-
ni ................................................. » 248
1.2.7. (Segue): l'intestazione fiduciaria di azio-
ni e di valori mobiliari rientranti nella
categoria dei titoli di credito. Pactum fi-
duciae e mandato senza rappresentan-
za ................................................ » 251
1.2.8. (Segue): riconduzione del trasferimento
fiduciario di azioni allo schema della fi-
ducia germanistica o romanistica ......... » 253



SEZ. VI - STRUMENTI ATTUATIVI
DELL'AGIRE FIDUCIARIO, MANDATO E TRUST

1. La disciplina dei rapporti fiduciari nella tradizione
giuridica di common law. Il trust anglosassone ....... Pag. 261
2. Confronto fra trust anglosassone e istituti funzional-
mente equivalenti nei sistemi di civil law .............. » 266
3. (Segue): persone giuridiche, fondi autonomi e tra-
scrivibilità degli atti di destinazione ex art. 2645 ter
c.c.: analogie e differenze rispetto al trust .............. » 269
4. Il mandato senza rappresentanza: analogie e diffe-
renze col trust ................................................ » 272
5. (Segue): istituti finalizzati alla gestione del pubblico
risparmio ...................................................... » 274
6. (Segue): intestazione fiduciaria di azioni e patrimoni
separati ex art. 2447 bis e ss. c.c. ......................... » 277
7. La Convenzione dell'Aja e il riconoscimento del
trust nei paesi non trust. La prassi giurisprudenziale
e la trascrizione degli atti .................................. » 281
XII INDICE SOMMARIO



Capitolo II
IL CONTRATTO DI AGENZIA
di Eleonora De Donno

1. Le Fonti ..................................................... Pag. 290
1.1. Gli Accordi economici collettivi ................. » 293
1.1.1. Efficacia extraterritoriale della regola-
mentazione collettiva ...................... » 297
2. L'agente e l'attività di promozione d'affari .......... » 299
3. L'agente ed il rappresentante di commercio ......... » 303
4. Figure particolari di agente .............................. » 305
5. L'autonomia del rapporto ............................... » 307
5.1. Autonomia ed attività imprenditoriale .......... » 310
6. La stabilità del rapporto ................................. » 312
7. La retribuzione: cenni .................................... » 313
8. La zona determinata ...................................... » 315
9. La subagenzia .............................................. » 317
10. Il preponente ............................................... » 319
11. La forma ..................................................... » 322
11.1. Schema tipo di contratto di agenzia ........... » 324
12. L'iscrizione al ruolo: requisito di validità del con-
tratto di agenzia' .......................................... » 328
12.1. Iscrizione al ruolo e retribuzione ............... » 329
12.1.1. L'intervento della Corte di Giustizia
Europea ................................... » 332
12.2. L'Enasarco .......................................... » 334
13. La conclusione del contratto ............................ » 340
14. Le modifiche contrattuali ................................ » 341
15. Agenzia e lavoro subordinato ........................... » 343
16. Agenzia e mediazione ..................................... » 347
17. Agente e procacciatore d'affari ......................... » 350
18. Agente e propagandista scientifico .................... » 353
19. Agenzia e mandato ........................................ » 356
20. Agenzia e commissione ................................... » 358
21. Agenzia e contratto estimatorio ........................ » 360
22. Agenzia, somministrazione in esclusiva, concessio-
ne di vendita e franchising ............................... » 361
23. Gli obblighi dell'agente .................................. » 362
24. Il dovere di conformazione e di adeguamento alle
istruzioni del preponente ................................ » 365
INDICE SOMMARIO XIII

25. L'obbligo di informazione ............................... Pag. 368
26. La nullità dei patti contrari alle disposizioni sugli
obblighi dell'agente ....................................... » 371
27. Il c.d. «star del credere» ................................. » 372
28. La riscossione dei crediti ................................. » 375
29. La remunerazione dell'agente .......................... » 377
29.1. La remunerazione dell'agente nei rapporti
tra disciplina codicistica e contrattazione col-
lettiva ................................................. » 382
29.2. Il principio di competenza delle provvigioni . » 384
30. Liquidazione e pagamento delle provvigioni ........ » 386
30.1. La liquidazione nelle provvigioni: consegna
dell'estratto conto e sua contestazione ........ » 386
30.2. Pagamento delle provvigioni .................... » 387
31. Il privilegio generale per i crediti dell'agente ........ » 388
32. La prescrizione del diritto alle provvigioni .......... » 391
33. Le spese di agenzia ........................................ » 392
34. La rappresentanza dell'agente attribuita dal codice
civile .......................................................... » 392
34.1. La rappresentanza passiva extraprocessuale . » 393
34.2. La rappresentanza attiva ......................... » 394
34.3. La capacità di testimoniare dell'agente ....... » 396
34.4. La rappresentanza per la conclusione di con-
tratti .................................................. » 396
34.4.1. Il falsus procurator ....................... » 399
35. La clausola «Salvo approvazione della casa» ........ » 403
36. Gli obblighi del preponente: generale obbligo di
lealtà e buona fede ........................................ » 405
37. L'obbligo di informazione e documentazione ....... » 407
37.1. L'obbligo di documentazione e il campiona-
rio ..................................................... » 407
37.2. L'obbligo di informazione: politica commer-
ciale, conclusione dei contratti ed estratto
conto ................................................. » 408
38. Nullità dei patti contrari alle norme sugli obblighi
del preponente ............................................. » 412
39. Caratteristiche generali del regime di esclusiva reci-
proca ......................................................... » 413
39.1. Ambito materiale dell'esclusiva: identità del
ramo e della zona di attività ..................... » 415
39.2. Ambito temporale dell'esclusiva ................ » 417
XIV INDICE SOMMARIO



40. Obblighi posti dal diritto di esclusiva a carico delle
parti contrattuali ........................................... Pag. 417
40.1. L'esclusiva a favore dell'agente ................. » 417
40.2. L'esclusiva a favore del preponente ........... » 418
41. Violazione del regime di esclusiva ..................... » 420
42. Le deroghe al regime di esclusiva ...................... » 425
42.1. Requisiti formali della deroga al diritto di
esclusiva ............................................. » 427
42.2. Regime probatorio della deroga ................ » 428
42.3. Conseguenze della deroga al diritto di esclusi-
va: la perdita delle c.d. provvigioni indirette . » 430
43. Il patto di non concorrenza post-contrattuale.
Aspetti generali ............................................ » 431
43.1. Limiti formali del patto di non concorrenza
post-contrattuale ................................... » 432
43.2. Limiti contenutistici del patto di non concor-
renza post-contrattuale ........................... » 433
43.3. Limiti temporali al patto di non concorrenza
post-contrattuale ................................... » 434
43.4. Indennità per il patto di non concorrenza
post-contrattuale ................................... » 435
43.5. Violazione del patto di non concorrenza
post-contrattuale ................................... » 437
43.6. Rapporto tra patto di non concorrenza post-
contrattuale e scioglimento anticipato del
rapporto di agenzia ................................ » 439
44. Durata del contratto di agenzia ......................... » 440
45. Contratto di agenzia a tempo determinato ........... » 441
45.1. Scioglimento anticipato del contratto a tem-
po determinato ..................................... » 443
46. Il contratto a tempo indeterminato .................... » 445
46.1. Il recesso «ad nutum» del contratto a tempo
indeterminato ....................................... » 446
46.1.1. Forma e contenuto del recesso «ad
nutum» ..................................... » 447
46.1.2. Il preavviso ................................ » 450
46.1.3. L'indennità sostitutiva del preavviso . » 452
47. Il recesso per giusta causa ............................... » 456
47.1. Concetto di «giusta causa» ...................... » 457
47.1.1. Ipotesi di giusta causa per l'agente e
modalità di esercizio del recesso ..... » 460
INDICE SOMMARIO XV

47.1.2. Ipotesi di giusta causa per il prepo-
nente e modalità di esercizio del re-
cesso ........................................ Pag. 461
48. La risoluzione consensuale .............................. » 463
49. La risoluzione per inadempimento .................... » 463
50. Fallimento e liquidazione dell'impresa del prepo-
nente ......................................................... » 466
51. Obblighi successivi allo scioglimento del rapporto
di agenzia .................................................... » 467
52. Considerazioni generali sull'indennità di cessazio-
ne del rapporto di agenzia ............................... » 468
52.1. La sentenza della Corte di Giustizia Europea
del 23 marzo 2006 ................................. » 471
53. L'indennità di scioglimento del rapporto di agen-
zia, alla luce della nuova formulazione dell'art.
1751 c.c. ..................................................... » 472
53.1. Presupposti per l'ottenimento dell'indennità . » 473
53.2. Il calcolo dell'indennità .......................... » 474
53.2.1. Gli accantonamenti presso il Firr .... » 475
53.3. Esclusione del diritto all'indennità alla luce
della disciplina civilistica ......................... » 476
53.4. Il diritto dell'agente al risarcimento dei dan-
ni ...................................................... » 477
53.5. Decadenza e prescrizione relative al diritto
all'indennità di cessazione del rapporto di
agenzia ............................................... » 478
53.6. Derogabilità del regime legale ad opera delle
parti contrattuali ................................... » 479
53.7. Decesso dell'agente ed indennità per cessa-
zione del rapporto di agenzia ................... » 480
54. L'indennità di cessazione del rapporto di agenzia,
con riferimento alle disposizioni contemplate nella
contrattazione collettiva di diritto comune .......... » 481
54.1. L'indennità di cessazione del rapporto per
gli AEC .............................................. » 482
54.2. L'indennità suppletiva di clientela ............. » 483
54.3. L'indennità meritocratica ........................ » 484
54.4. Regime processuale delle controversie na-
scenti dal rapporto di agenzia ................... » 486
55. Il contratto di agenzia in ambito internazionale .... » 488
55.1. Criteri di collegamento sussidiari .............. » 493
XVI INDICE SOMMARIO



Capitolo III
LA MEDIAZIONE
di Emanuela Pellegrino

1. Definizione ed evoluzione storica dell'istituto ...... Pag. 495
2. Natura giuridica ........................................... » 498
2.1. Tesi non negoziale del rapporto di fatto ....... » 499
2.2. Tesi contrattuale ..................................... » 502
2.3. Tesi intermedia. Il revirement della Cassazio-
ne: la sentenza 25.3.2007, n. 6004 ............... » 507
3. Obbligo di iscrizione al ruolo. Profili di legittimità
costituzionale ............................................... » 510
3.1. Il mediatore non iscritto al ruolo. Conseguen-
ze giuridiche .......................................... » 514
3.2. Ambito operativo dell'iscrizione al ruolo. Ap-
plicazioni giurisprudenziali ....................... » 518
3.2.1. Esercizio in forma societaria dell'attivi-
tà di mediazione ............................ » 518
3.2.2. I collaboratori dell'agente immobiliare . » 520
3.2.3. Il mediatore atipico ........................ » 522
4. I caratteri dell'attività mediatizia: imparzialità, au-
tonomia e indipendenza .................................. » 523
4.1. L'imparzialità ........................................ » 524
4.2. Autonomia e indipendenza ....................... » 531
5. La conclusione dell'affare ............................... » 534
6. Il diritto al compenso ..................................... » 538
7. La pluralità di mediatori ................................. » 544
8. La responsabilità del mediatore ........................ » 546
8.1. Obblighi di informazione: le circostanze cono-
scibili. Applicazioni giurisprudenziali .......... » 549
9. Il contraente non nominato ............................. » 553
10. Differenze con altri istituti .............................. » 555
10.1. Il contratto di mandato ........................... » 556
10.2. Il contratto di agenzia ............................ » 558
10.3. Il procacciatore d'affari .......................... » 562
11. La mediazione unilaterale ............................... » 563
INDICE SOMMARIO XVII

Capitolo IV
IL CONTRATTO ESTIMATORIO
di Enzo Maria Tripodi

1. Funzione economica del contratto estimatorio ..... Pag. 567
2. Definizione e disciplina normativa .................... » 569
3. Contratto estimatorio e figure affini ................... » 571
3.1. Premessa .............................................. » 571
3.2. Contratto estimatorio e commissione ........... » 572
3.3. Contratto estimatorio ed agenzia ................ » 575
3.4. Contratto estimatorio e deposito ................ » 576
3.5. Contratto estimatorio e contratto di vendita .. » 577
3.6. Contratto estimatorio e vendita «a rate» ....... » 579
3.7. Contratto estimatorio e concessione di vendi-
ta ........................................................ » 579
3.8. Contratto estimatorio e contratto di franchi-
sing ..................................................... » 581
4. La natura giuridica del contratto. Cenni generali .... » 586
5. L'oggetto del contratto .................................... » 589
6. La consegna delle cose ..................................... » 590
7. L'attribuzione all'accipiens del potere di disporre
delle cose ...................................................... » 591
8. Il passaggio della proprietà delle cose .................. » 595
9. Il prezzo ....................................................... » 597
9.1. La determinazione del prezzo .................... » 597
9.2. Il pagamento del prezzo ........................... » 599
10. La restituzione delle cose ................................ » 603
11. L'estinzione del contratto ................................ » 606
12. La tutela delle parti e dei terzi .......................... » 606
12.1. La tutela del tradens e i suoi creditori ......... » 606
12.2. L'accipiens e i suoi creditori ..................... » 608
13. Contratto estimatorio e fallimento ..................... » 609

Capitolo V
IL CONTRATTO DI COMMISSIONE
di Enzo Maria Tripodi

1. Introduzione. La funzione economica del contratto
di commissione ............................................ Pag. 611
XVIII INDICE SOMMARIO



2. I profili giuridici ........................................... Pag. 613
2.1. Generalità ............................................. » 613
2.2. Il commissionario ................................... » 617
2.3. Oggetto e forma del contratto .................... » 619
3. I rapporti tra le parti ed i terzi .......................... » 621
3.1. L'efficacia traslativa della commissione ........ » 621
3.2. Rapporti tra committente e commissionario .. » 625
3.3. Revoca dell'incarico ................................ » 631
3.4. Rapporti tra commissionario e terzi ............. » 633
3.5. Intervento del committente presso i terzi ...... » 633
4. Le operazioni a fido ....................................... » 636
5. Entrata del commissionario nel contratto ............ » 636
6. Compenso del commissionario ......................... » 638
7. Pattuizioni particolari .................................... » 642
7.1. Lo star del credere .................................. » 642
7.2. Diritto di esclusiva .................................. » 647
7.3. Deposito dei beni ................................... » 651
8. Durata del rapporto ....................................... » 652
9. Differenze tra commissionario ed altri rapporti affi-
ni .............................................................. » 655
9.1. Commissione e contratto di agenzia ............. » 655
9.2. Commissione e contratto di procacciamento
d'affari ................................................. » 659
9.3. Commissione e mediazione ....................... » 661
9.4. Commissione e contratto estimatorio ........... » 664
9.5. Commissione e contratto di concessione di
vendita ................................................. » 664
10. Profili amministrativi. Le iscrizioni presso la Came-
ra di commercio ........................................... » 666

Capitolo VI
IL CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO DI AFFARI
di Annalisa Pistilli

1. Il contratto di procacciamento di affari. Profili gene-
rali .............................................................. Pag. 671
2. Il riconoscimento normativo della figura .............. » 673
3. Analogie e differenze con figure negoziali simili ..... » 673
3.1. L'agenzia ............................................... » 674
3.2. La mediazione ......................................... » 676
INDICE SOMMARIO XIX

3.3. Il mandato .............................................. Pag. 679
3.4. La commissione ....................................... » 681
3.5. Altre fattispecie minori .............................. » 681
4. La normativa applicabile al procacciamento .......... » 682
5. Gli elementi costitutivi del procacciamento ........... » 685
5.1. L'incarico ............................................... » 685
5.1.1. La lettera di incarico ......................... » 685
5.1.2. Il concetto di affare .......................... » 686
5.1.3. Differenza fra attività del procacciatore
ed attività di nunciazione ................... » 687
5.2. Il rapporto .............................................. » 688
5.2.1. L'autonomia ................................... » 688
5.2.2. Occasionalità e continuità nell'attività
del procacciatore ............................. » 689
5.2.3. I poteri .......................................... » 692
5.2.3.1. La normale assenza di poteri di
rappresentanza ..................... » 692
5.2.3.2. L'attribuzione dei poteri di rap-
presentanza ......................... » 694
5.2.3.3. La procura all'incasso ............ » 695
5.3. Le spese ................................................. » 697
6. Gli elementi eventuali del procacciamento: i requisi-
ti individuabili per via analogica ......................... » 698
6.1. Fedeltà e collaborazione ............................. » 698
6.2. La zona .................................................. » 699
6.3. L'esclusiva .............................................. » 700
6.4. Il patto di non concorrenza ......................... » 701
6.5. Lo «star del credere» ................................ » 702
7. Il compenso del procacciatore ........................... » 704
7.1. La provvigione ........................................ » 704
7.2. Il soggetto obbligato al pagamento ............... » 705
7.3. Il sorgere del diritto alla provvigione ............. » 706
8. La cessazione del rapporto ................................ » 707
8.1. Il preavviso in caso di recesso ...................... » 708
8.2. L'indennità in caso di scioglimento del contrat-
to ......................................................... » 709
9. La qualificazione giuridica del procacciatore e la sua
iscrizione al ruolo degli agenti di commercio ......... » 710
XX INDICE SOMMARIO



Capitolo VII
IL CONTRATTO DI CONCESSIONE DI VENDITA
di Annalisa Pistilli

1. Il contratto di concessione di vendita. Profili genera-
li ................................................................ Pag. 715
2. Problemi definitori e natura giuridica della conces-
sione di vendita .............................................. » 719
2.1. La teoria della somministrazione .................. » 721
2.2. La teoria del contratto misto ....................... » 723
2.3. La teoria del contratto quadro ..................... » 725
3. Obbligazioni del concedente e del concessionario ... » 728
3.1. L'obbligo del concedente di salvaguardare gli
interessi del concessionario ......................... » 732
3.2. L'obbligo del concedente alla fornitura dei pro-
dotti al concessionario ............................... » 733
3.3. L'obbligo del concessionario di promuovere le
vendite .................................................. » 736
3.4. La clausola di esclusiva .............................. » 739
3.4.1. L'esclusiva reciproca ........................ » 739
3.4.2. L'esclusiva di zona ........................... » 742
3.4.2.1. Obbligazioni nascenti in capo al
concedente in forza dell'esclusi-
va di zona ........................... » 742
3.4.2.2. La violazione dell'esclusiva da
parte di soggetti terzi ............. » 746
3.4.3. L'obbligo di non distribuire prodotti
concorrenti .................................... » 746
3.4.3.1. L'obbligo del concessionario di
acquisto esclusivo ed obbligo di
non distribuire prodotti concor-
renti .................................. » 747
3.4.3.2. Disciplina dell'obbligo di non
concorrenza ........................ » 748
3.4.3.3. L'obbligo di non concorrenza
post-contrattuale .................. » 750
4. La disciplina dei prezzi. La determinazione del
prezzo applicabile alle singole forniture .............. » 751
4.1. Diritto di sospendere le forniture in caso di
inadempimento del concessionario .............. » 752
INDICE SOMMARIO XXI

5. Durata del contratto ...................................... Pag. 755
5.1. Rimedi allo scioglimento anticipato ............. » 757
5.2. Una ulteriore ipotesi di scioglimento anticipa-
to: il fallimento ....................................... » 759
6. L'inadempimento ......................................... » 759
7. Una fattispecie particolare: la concessione di vendi-
ta di automobili ............................................ » 763
8. Le figure affini: la vendita con esclusiva, la sommi-
nistrazione, il franchising, le licenze, il contratto di
agenzia ....................................................... » 765

Capitolo VIII
IL FRANCHISING
di Antonio Ivan Natali

1. Le fonti ...................................................... Pag. 771
2. L'autoregolamentazione nel franchising .............. » 778
3. Cosa deve intendersi per franchising .................. » 780
4. Configurazione giuridica del franchising ............. » 782
5. Il regolamento contrattuale ............................. » 788
6. Obblighi di lealtà, correttezza e buona fede del
franchisor .................................................... » 792
7. Il contenuto dell'obbligo d'informazione precon-
trattuale ...................................................... » 794
8. Diritti e obblighi delle parti ............................. » 801
9. Il c.d. potere di conformazione ......................... » 804
10. Il know-how ................................................ » 807
10.1. Tutela del know-how .............................. » 811
11. Altre prestazioni rientranti nell'oggetto del franchising » 816
12. Il recesso .................................................... » 818
13. L'abuso di dipendenza economica e il recesso ad
nutum ........................................................ » 821
14. La risoluzione del contratto ............................. » 823
15. Gli elementi distintivi rispetto ad altri contratti .... » 827
16. Il rapporto con la normativa antitrust ................. » 837
16.1. Casistica giurisprudenziale comunitaria ...... » 840
16.2. Casistica giurisprudenziale interna ............. » 843
17. La nozione di international franchising ............... » 848
18. L'assoggettabilità del franchising al fallimento ...... » 853
19. Conclusioni ................................................. » 856
XXII INDICE SOMMARIO



Capitolo IX
I CONTRATTI DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA
di Filippo Durante

1. Quadro generale ........................................... Pag. 863
2. Il contratto-quadro e le successive operazioni di in-
vestimento .................................................. » 866
3. La natura dei contratti di intermediazione finanzia-
ria ............................................................. » 872
4. Il problema della forma .................................. » 877
5. I servizi di investimento .................................. » 881
6. La tripartizione dei clienti ............................... » 884
7. L'obbligo di informazione ............................... » 890
8. La know your customer rule ............................. » 898
9. Il rifiuto di fornire notizie ............................... » 903
10. La valutazione di conformità dell'operazione ....... » 907
11. Le conseguenze negative della valutazione di con-
formità dell'operazione ................................... » 912
12. I conflitti di interesse ..................................... » 916
13. La normativa previgente: la disclosure sul conflitto
di interessi ................................................... » 922
14. La normativa attuale: gli obblighi organizzativi ..... » 926
15. La best execution ........................................... » 929
16. L'offerta fuori sede e l'offerta a distanza ............. » 932
17. L'apparato rimediale: la tesi della nullità virtua-
le .............................................................. » 936
18. L'apparato rimediale: la tesi della responsabilità
precontrattuale o contrattuale .......................... » 939
19. L'apparato rimediale: la decisione delle Sezioni Unite » 943
20. L'apparato rimediale: responsabilità precontrattua-
le o contrattuale' .......................................... » 948
21. L'onere della prova ....................................... » 957


FORMULARIO

F01 ' Contratto di mandato ................................ Pag. 967
F02 ' Contratto di mandato con rappresentanza ....... » 969
F03 ' Contratto di mandato senza rappresentanza .... » 972
F04 ' Contratto di mandato professionale ............... » 975
F05 ' Contratto di agenzia (1a ipotesi) ................... » 981
INDICE SOMMARIO XXIII

F06 ' Contratto di agenzia (2a ipotesi) ................... Pag. 989
F07 ' Contratto di agenzia in esclusiva ................... » 993
F08 ' Contratto di agenzia per agente persona giuridi-
ca monomandatario con deposito ................. » 1004
F09 ' Contratto di agenzia in regime di plurimandato . » 1019
F10 ' Contratto di mediazione ............................. » 1028
F11 ' Contratto estimatorio ................................ » 1029
F12 ' Contratto di commissione per vendita ............ » 1032
F13 ' Contratto di commissione per vendita con clau-
sola di esclusiva ........................................ » 1035
F14 ' Contratto di commissione per vendita con clau-
sola dello «star del credere» ........................ » 1038
F15 ' Contratto di commissione per vendita ............ » 1041
F16 ' Contratto di commissione per acquisto .......... » 1045
F17 ' Contratto di procacciamento d'affari (1a ipote-
si) ......................................................... » 1048
F18 ' Contratto di procacciamento d'affari (2a ipote-
si) ......................................................... » 1056
F19 ' Contratto di concessione di vendita con esclusiva » 1061
F20 ' Contratto di concessione di vendita all'estero ... » 1069
F21 ' Contratto di franchising di distribuzione ......... » 1080
F22 ' Contratto di franchising di produzione ........... » 1091
F23 ' Contratto di franchising di servizi .................. » 1099
F24 ' Contratto di franchising industriale ............... » 1103
F25 ' Contratto di conto corrente bancario ............. » 1112
F26 ' Contratto di deposito di titoli ...................... » 1126

Indice della giurisprudenza presente per esteso nel CD-Rom » 1133
Indice analitico ................................................... » 1137

COMMENTI DEI LETTORI A «I contratti di intermediazione. Con CD-ROM»

Non ci sono commenti per questo volume.

LIBRI AFFINI A «I contratti di intermediazione. Con CD-ROM»

ALTRI SUGGERIMENTI

REPARTI IN CUI È CONTENUTO «I contratti di intermediazione. Con CD-ROM»